Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sono stimoli stuzzicanti quelli apparsi dietro l'angolo della quinta giornata del campionato femminile. Marciano vittoriosamente Bassa Valle e Forti Sani mettendo in difficoltà le grandi firme del torneo (per posizione in classifica) Borgonese e Marenese, mentre Buttrio trova a Saluzzo i due punti per abbandonare la scomoda compagnia del fanalino di coda Auxilium.

La capolista Marenese ha perso il confronto casalingo con la Forti Sani, ma è riuscita a conservare la leader ship. La formazione fossanese, priva di Gaia Falconieri, è partita in maniera spregiudicata mettendo subito alle corde il team trevigiano apparso al di sotto delle potenzialità palesate nei precedenti impegni. Come ha sottolineato Barbara Gerbaudo, capitana delle piemontesi :” Conoscendo i loro valori, non mi sono sembrate al massimo della condizione. E noi ne abbiamo approfittato. Già il parziale favorevole di 7-1 ha contribuito a darci una spinta in più. A parte il combinato, dove sia Basei che Mandola non si sono espresse come sanno, negli altri tre incontri il livello è stato alto. Sapendo di non poter essere competitive nelle corse, abbiamo evitato di forzare, sia nella staffetta che nel progressivo, per evitare dispersione di energie sia nel tiro di precisione che, soprattutto nelle ultime prove tradizionali. Loro sono riuscite a rimettersi in careggiata con i 6 punti della fase centrale. Il mio tiro di precisione è però servito a presentarci sul rettilineo finale sul vantaggio di 10-7. Occorrevano tre punti per vincere. Cogliendo il successo a coppie, io con Pautassi, abbiamo motivato le nostre socie impegnate sugli altri campi. Il timbro definitivo è stato apposto dal tandem Mandola-Oddone. La prima ha disputato un match eccezionale, la seconda non l'avevo vista giocare così, compresa l'individuale vincente ai danni della Setti, da diverso tempo a questa parte ( non nascondendo il tono palesemente ironico nei confronti di Cristina ). Due cappotti assai eloquenti, ai quali si sono aggiunti i due punti colti dalla Avveduto “. 

La Bassa Valle si è opposta con orgoglio, cuore e tecnica, alla nobiltà della titolata Borgonese, esaltandosi con le sue monelle. Per contro le campionesse in carica hanno offerto l'impressione di una Formula Uno cui manchi la quinta marcia. Ma l'assenza di Serena Traversa non può giustificare la non sufficiente prestazione.  La partenza ha lasciato tutto in sospeso. Bulla, con il suo miglior punteggio nel combinato (25), si è confermata specialista imbattuta (4 vittorie e un pari), piegando una Depetris, anch'essa produttrice del suo miglior score (24), ma incappata nella terza sconfitta. Perotto-Camilla (prima vittoria) e la solista Carlini (5 su 5 per la valbormidese), hanno tenuto l'abbrivio bilicante (di là ha colto il primo successo Rudà). Importanti i 6 punti conquistati dalle valdostane fra staffetta e tiri di precisione, per un parziale diventato trampolino di lancio per la vittoria. Disamina imparziale quella del presidente valligiano Amilcare Giopp. “ Una buona prestazione generale, anche se non va dimenticato che a loro mancava Traversa. Potevamo anche chiuderla prima, con il tiro progressivo. Già con la Forti Sani avevamo evidenziato di aver acquistato consapevolezza dei nostri mezzi. Brava Elisa Bulla, con i suoi 6 punti, e brava Vuillermoz che ha appena iniziato il suo percorso  con il tiro di precisione. Un 19 che le serve anche per partecipare ai campionati italiani. Al di là della nostra vittoria, ho visto un ottimo livello di gioco “. 

Nello scontro diretto fra la detentrici dell'ultimo posto in classifica, a farne le spese è stata l'Auxilium, non in grado di sfruttare il fattore campo contro una Buttrio che proprio dalle prove tradizionali ha tratto 9 dei 15 punti finali. Sul parziale di 7-8 è parso ancora bilicante l'esito del match. La prima svolta l'ha impressa Virginia Venturini facendo proprio il bottino del tiro progressivo, e la successiva è arrivata per mano della coppia Caterina Venturini-Deganis e delle soliste Zurini e Toffoletti (pareggio per quest'ultima contro Lingua).      

I risultati della quinta giornata : Auxilium Saluzzo – Buttrio 10-15, Bassa Valle – Borgonese 16-8, Marenese – Forti Sani 9-16.

La classifica : Marenese 8, Bassa Valle 6, Borgonese e Forti Sani 5, Buttrio 4, Auxilium Saluzzo 2.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });