Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è chiusa la terza giornata del mondiale. Dopo Bruzzone e Sari, anche la coppia Barbero-Mana è stata costretta a interrompere il cammino complice il tandem monegasco Laugier-Garcia. La coppia del Principato si è imposta sul filo di lana per 8-7. Ha invece conquistato un posto in finale la staffetta Roggero-Ferrero. Con il punteggio di 52 su 60 hanno superato i turchi Can Yakin - Altay, arrivati a 48 su 60. Domattina, dopo le semifinali delle coppie, si affronteranno i semifinalisti del tiro di precisione e del tiro progressivo. A partire dalle 14 (ora italiana) inizieranno tutte le finali.

 

Dopo gli spareggi nelle quattro poule delle coppie, il mondiale è proseguito con la disputa dei quarti di finale della staffetta. Grazie al punteggio di 47 su 58 realizzato da Roggero e Ferrero ai danni dei cileni Toso-Barbano (34/56), l'Italia è approdata in semifinale dove affronterà la coppia turca Can Yakin – Altay che per 48/60 a 40/50 si è imposta a quella australiana. Nell'altra semifinale, in programma questa sera alle 20.30 (18.30 italiane), si incontreranno Zivolic-Kraljic (Croazia) e Borcnik-Petric (Slovenia). Si è invece concluso nei quarti di finale il cammino dell'azzurro Sari: per 8-9 si è dovuto arrendere al monegasco Nicolas Laugier. Prosegue il mondiale di Roggero. Nei quarti di finale del tiro progressivo ha superato l'ostacolo cinese Tang Gian per 39/50 a 31/45 e va in semifinale a sfidare il croato Darijan Zivolic. Prima di loro si affronteranno per un posto in finale l'argentino Lucas Hecker e l'australiano Daniel Samsa. Si è pure concluso il quarto di finale del tiro di precisione e l'azzurro Mana, superando 21-12 l'australiano Dino Mikolic, ha prenotato la semifinale dove si confronterà con il cileno Galvez (l'altra semifinale fra lo sloveno Janzic e il serbo Milakovic). La giornata iridata di Mersin prosegue con i quarti di finale delle coppie che vedranno impegnati gli azzurri Barbero-Mana contro i monegaschi Laugier-Garcia, le semifinali di combinato e individuale, e infine le semifinali di staffetta.

 

La giornata azzurra ai mondiali di Mersin si è aperta con il successo della coppia Barbero-Mana ai danni dei turchi Duran-Ozturk per 9-3. La seconda vittoria consente al tandem italiano di qualificarsi al primo posto della poule 2. E' seguita la seconda manche della staffetta con Roggero-Ferrero saliti ancora a quota 54 su 60; score che sommato ai 54/60 del primo turno, classifica gli azzurri al primo posto con 108 punti davanti ai 105 di Borcnik-Petric. Prossimi avversari nei quarti di finale i cileni Toso – Barbano. Nell'individuale, Sari ha messo sotto il croato Marin Cubela per 13-2, e si piazza primo nella poule 1. Nulla da fare per Bruzzone: Emanuele è uscito sconfitto nel secondo incontro dinanzi al libanese Mahmoud Fayad con il punteggio di 25-23 dopo lo spareggio reso necessario dal 22-22 degli otto turni, e dice addio al mondiale. Appresso si è disputato il secondo passaggio del tiro di precisione. A Mana sono bastati 11 punti (dopo i 24 del primo turno) per raggiungere i quarti di finale dove se la vedrà con l'austriaco Mikolic. Anche il tiro progressivo ha consumato la seconda prova e Roggero, con 39 su 49, si è piazzato al terzo posto (84 bersagli totali) e correrà contro il cinese Gian.

 

Dopo la cerimonia ufficiale di apertura, il mondiale turco ha consumato le ultime due prove in programma, chiudendo così i primi turni di qualifica di tutte e 6 le specialità. Nel tiro progressivo, Mauro Roggero ha colpito 45 bersagli su 49, secondo miglior punteggio dietro allo sloveno Ales Borcnik (47/50). Nel tiro di precisione, Matteo Mana ha svettato nel primo passaggio con lo score di 24, il migliore fra i 16 protagonisti della prova. Sopra i 20 punti soltanto Pero Cubela, il croato in forza all'italiana Noventa di Piave, con 22. Domattina si riprende alle 8 con le seconde sfide a coppie.

 

Il mondiale turco di Mersin ha consumato le prime prove relative alle poule di qualificazione. La coppia azzurra, Enrico Barbero – Matteo Mana, si è imposta a quella tunisina (Chouchane-Zouaoui) per 9-4. Nel secondo incontro affronteranno i turchi Duran-Ozturk che hanno superato il tandem marocchino per 11-7. Nel primo turno della staffetta, Emanuele Ferrero e Mauro Roggero hanno stabilito il miglior punteggio con 54 su 60, davanti agli sloveni Borcnik-Petric (53/60). Brutto avvio per Emanuele Bruzzone impegnato nella prova di combinato contro Dejan Tonejc (15-26). La sfida con lo sloveno , iniziata con il successo dell'italiano ad Euro Alassio 2018 (27-26 in finale) e protrattasi in campionato con due vittorie per Bruzzone (28-23 e 24-22 in semifinale) ed una per Tonejc (29-21), è così tornata in parità. Prossimo avversario per l'azzurro, l'atleta del Libano, Mahmoud Fayad. Ha invece esordito con una vittoria nell'individuale, Davide Sari. Per 10-9 ha prevalso nei confronti del cinese Li-Chun. Nel secondo incontro la sorte ha voluto che debba incontrare il socio di club (Noventa di Piave), il croato Marin Cubela.

 

Sugli echi squillanti del mondiale giovanile di Alassio, sta per salpare il campionato iridato per i senior. Palcoscenico della rassegna che si consuma per la 38esima volta come Coppa Principe di Monaco, sarà la turca Mersin, già nota per aver ospitato nel 2013 i Giochi del Mediterraneo.

 

Per confermare il buon esito degli ultimi Europei e soprattutto per cancellare le due sole medaglie di bronzo colte nell'ultimo mondiale celebrato a Casablanca, il commissario tecnico Enrico Birolo ha deciso di affidarsi al debuttante Davide Sari, neo campione italiano individuale, per la stessa prova da solista; ad Emanuele Bruzzone, per la prova di combinato, specialità in cui il varazzino detiene il titolo continentale; ad Enrico Barbero (oro 2019 a coppie) e Matteo Mana (euro individuale 2018 e oro bis u23 2019), per le sfide a coppie; allo stesso Mana per il tiro di precisione; alle due star della corsa di Euro 2018, Mauro Roggero ed Emanuele Ferrero, per il tiro progressivo e la staffetta.

 

Di 7 medaglie d'oro, più 12 di argento e 15 di bronzo, è il bottino italiano nelle otto edizioni del mondiale senior a sei prove (la staffetta venne introdotta a partire dal 2003, mondiale di Nizza).

 

Si inizia a giocare mercoledì 6, a partire dalle 8, con le prove a coppie. Giornate di gara piene, sino all'ora di cena. Le sei finali si disputeranno sabato 9 dalle 12 (tiro di precisione) sino alle 18 e 30 (tiro progressivo).

 

Programma >>

 

Sorteggio >>

 

Nella foto il team Italia

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });