Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nel fine settimana dedicato a 6 finali nazionali, la Brb si è fregiata della sesta Coppa Italia della massima categoria superando in finale la detentrice del trofeo, La Perosina. A Novara, dove si sono affrontate le otto finaliste sotto la direzione dell'arbitro Stefano Trinchero, la Signora in Rosso ha colto la qualificazione nella poule dopo aver superato gli ostacoli Contoz Nitri (4-2) e Gaglianico (6-0). In semifinale ha imposto disco rosso alla Ferriera (4-2), per poi chiudere il cerchio battendo il team perosino (4-2). Protagonisti dell'ennesima sfida, il solista Grosso, che ha concesso a Kozjek soltanto 3 punti; la quadretta composta da Cavagnaro, Deregibus, Ferrero, Grattapaglia, che ha chiuso sul punteggio di 13-5 il match contro Longo (Pastre), Manolino, Collet, Nari, interrompendo il confronto a coppie fra Ballabene-Janzic e Feruglio – Melignano sul parziale di 9-10. Nella valdostana Pont Saint Martin, sui campi della Bassa Valle, è stata la Borgonese a strappare la Coppa della massima categoria dalle mani della Centallese, vincitrice della passata edizione. Dopo essersi imposta nella poule superando gli ostacoli Forti Sani e Bassa Valle, Serena Traversa e socie non hanno lasciato scampo in semifinale a Bruino (4-0) e in finale al team rosa di Centallo (4-0). Nel contempo si sono consumate le quattro fasi conclusive delle Regional Cup. Nella B maschile, di scena a Savona sui terreni de La Boccia, è stata la valbormidese La Boccia Carcare ad aggiudicarsi la vittoria, svettando prima nella poule, e appresso imponendosi in semifinale al Cavarzano (4-2) e in finale alla Roretese (4-2). La rosa vincente a disposizione del tecnico Bergero era composta da Marino Artioli, Luigi Blangero, Andrea Bonifacino, Giampiero Bracco, Giorgio Levratto, Emilio Marte, Carlo Torello. La trentina Riva ha approfittato del fattore campo per conquistare il trofeo della Cup di B al femminile. Vittima della finale l'udinese Aligrie Apollo 11. La spezzina Chiappa ha prevalso nel derby ligure contro la genovese Corzetto Camogli (4-2) ed ha fatto propria la Cup della categoria C messa in palio dall'ospitale Spilimberghese. A conquistare il trofeo della categoria D, in palio sui campi della Noventa di Piave, è stato il Veloce Club di Pinerolo mettendo sotto per 6-0 i biellesi del Gaglianico.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });