Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Brb col vento in Coppa. Dopo la scottante sconfitta di Chieri 2018, è tornata sugli stessi terreni per prendersi la rivincita nei confronti della francese Saint Vulbas e svettare nell'albo d'oro della competizione continentale grazie ai suoi sette trofei, compresi 3 secondi posti. Dopo aver superato allo spareggio il Cro Lyon nella fase preliminare, è stato nuovamente lo spareggio a consentirle di firmare la trentesima edizione di Coppa. Una finale al cardiopalma ha rischiato di chiudersi anzitempo prima della disputa delle quattro partite tradizionali, quando, sul parziale di 2-8, il pareggio di Ferrero nel progressivo contro Chirat (48-48) ha consentito al club di Ivrea di presentarsi al rush finale sul 3-11. E come più volte ci ha abituato, la Brb ha trovato nella coda del match il veleno idoneo a far male all'avversario. Otto punti di speranza hanno messo il sigillo sul pareggio che ha portato ai “calci di rigore” del punto e del tiro. Il punto di Deregibus nel cerchio e i pallini di Grosso e Janzic hanno messo kappaò i transalpini che avevano iniziato con l'accosto positivo di Beraud, rimasto unico, per il definitivo 3-1. Nelle due semifinali sono cadute la francese Balaruc per mano della Brb (13-9) e l'Istra Porec, superata 15-7 dal Sain Vulbas.

 

Nella croata Cavle, dove si è celebrata la quindicesima edizione di Coppa Europa al femminile, la Borgonese ha sfiorato l'impresa contro la francese Saint Vulbas, detentrice del trofeo continentale che ha vinto per la settima volta. Il club italiano ha tenuto testa alle transalpine sino al parziale di 8-8. A quel punto una bocciata sfortunata (colpita, ma sulla testa) di Francesca Carlini nel match individuale, ha consegnato il successo alla campionessa del mondo Rives (10-9) e la Coppa al Saint Vulbas. Per arrivare al confronto conclusivo la Borgonese aveva superato nei quarti di finale la turca Afad Sport (18-0) e in semifinale la slovena Krim (12-6).

I RISULTATI – Quarti di finale : Parsec (Russia) – Labin (Croazia) 0-18, Cavle (Croazia) -Saint Vulbas (Francia) 5-13, Krim (Slovenia) -Altina (Serbia) 12-6, Borgonese – Afad Sport (Turchia) 18-0. Semifinali : Borgonese – Krim 12-6, Labin – Saint Vulbas 3-15. 5°/8° posto : Parsec -Cavle 0-18, Altina – Afad 15-3. 5°/6° posto : Cavle – Altina 14-4. Finale : Borgonese – Saint Vulbas 8-10.

 

Tabellini Maschile >>>

Tabellini Femminile >>>

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });