Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gli incontri di ritorno dei quarti di finale di Coppa Europa per club hanno premiato le tre squadre che avevano già messo una serie ipoteca sul passaggio del turno vincendo in trasferta, mentre non ha rispettato i pronostici derivanti dal fattore campo, per quanto concerne il big match fra le italiane La Perosina e Brb, favorendo il team di Ivrea ai danni dei perosini padroni di casa. L'ennesima sfida, ormai storico confronto fra le due più attrezzate realtà del boccismo italico, ha incrementato la percentuale dei successi della Signora in Rosso nei confronti del club di Perosa Argentina. Il confronto si è dipanato come sempre sul filo del rasoio. Gli equilibri si sono spezzati nella fase iniziale sul punto in più, punto in meno. Come nel successo dei corridori Brnic-Micheletti nella staffetta contro Borcnik-Ferrero, terminata 54/59 a 53/61. E come pure nel combinato dove Koziek e Melignano si sono dovuti arrendere a Ballabene e Grosso rispettivamente per 25-26 e 23-24. Decisivi i due tiri di precisione che, a dispetto delle precedenti prestazioni, hanno consegnato agli uomini di Aldino Bellazzini quattro punti pesanti, grazie a Deregibus e Grattapaglia vincenti su Feruglio (21-16) e Longo (15-12). Il parziale favorevole di 8-2 ha galvanizzato la formazione ospite che ha mantenuto le 6 lunghezze di distacco dai padroni di casa anche al termine dei due tiri progressivi, per effetto del pari (42/48 a 42/49) fra Micheletti e Borcnick, e del successo di Brnic (45/49 a 42/47) su Ferrero. Nella fase conclusiva dedicata alle quattro prove tradizionali, sono state la coppia Janzic-Bruzzone e la terna Grattapaglia-Ferrero-Cavagnaro a mettere in cassaforte i quattro punti necessari alla vittoria finale. 9-5 il punteggio contro Longo-Pastre e 11-3 quello ai danni di Brnic-Manolino-Melignano. Ininfluenti le vittorie di Collet-Feruglio su Grosso-Deregibus (13-1) e di Koziek su Ballabene (13-4).

I risultati: St Vulbas (Francia) – Pula (Croazia) 14-8, La Perosina – Brb 9-13, Istra Porec (Croazia) – Zabice (Slovenia) 12-10, Balaruc (Francia) – Lokateks Trata (Slovenia) 17-5. Accedono alle semifinali St Vulbas, Brb, Istra Porec e Balaruc.

 

Tabellini >>

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });