Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si sono consumate le quattro gare di andata della fase preliminare della 30esima edizione della Coppa Europa di Club. Mentre il Gaglianico non ha incontrato difficoltà nel superare i croati del Pula, la Brb si è dovuta arrendere sui campi francesi del Cro Lyon. I biellesi sono subito partiti lancia in resta andando a segno con la staffetta Roggero-Aliverti (54/60 a 52/61 contro Zivolic-Gustin), con gli uomini del cerchio Doria e Graziano, vincenti rispettivamente per 26-22 su Zivolic e 24-23 su Barlian, e ripetendo il bis nel tiro di precisione grazie a Pautassi (10-8 su Celija) e Bunino (23-19 su Zemunovic). Sul già rassicurante parziale di 10-0 gli uomini di Gianni Negrusso hanno aggiunto i due punti del tiro progressivo di Roggero (43/48 ai danni di Gustin, 33/48), quelli della coppia Bunino-Cibrario (13-5 contro Barlian-Faraguna), il punto del pari strappato da Graziano-Trivellin (11-11) e infine quelli della terna Roggero-Doria-Cuzzolin (10-5 nei confronti di Zivolic-Lencovic-Gustin). Diverso l'impegno del club di Ivrea privo di Carlo Ballabene. Passati in vantaggio (4-2) dopo le prime tre prove per mano degli staffettisti Borcnik-Ferrero (55/61 a 53/60 contro Matteo e Simone Mana) e di Grosso con combinato da 23 a 17 su Simone Mana (Bruzzone si è arreso a Matteo sul 21-25), i rossi di Aldino Bellazzini hanno subito il sorpasso (6-4) al termine dei tiri di precisione. Grattapaglia e Janzic si sono fatti superare da Grail (18-17) e Majorel (24-17). I tiri progressivi non hanno cambiato la situazione : Ferrero è crollato (33/45) dinanzi a Durand (40/46), mentre Borcnik si è imposto (45/50) a Leiva Marcon (32/43). Anche la fase tradizionale ha mantenuto l'esiguo vantaggio transalpino per effetto dei successi italiani di Grosso-Deregibus (7-2) e del solista Janzic (11-5), e delle sconfitte patite da Grattapaglia-Cavagnaro (4-8) e la terna Ferrero-Bruzzone-Borcnik (1-13).

 

Risultati : Gaglianico – Pula (Cro) 17-5, Zabice (Slo) – Maini Budva (Montenegro) 18-4, Zrinjevac (Cro) – Balaruc (Fra) 10-12, Cro Lyon (Fra) – Brb 12-10. Sabato 4 maggio si celebrano gli incontri di ritorno.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });