Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Al Centro Tecnico Federale di Roma sono stati assegnati i titoli italiani Under 18 della Raffa. Le promesse del movimento delle bocce sintetiche hanno dato bella mostra di sé davanti a un parterre dal colpo d’occhio eccezionale.

A laurearsi campioni italiani sono stati Alex Incerti (Emilia Romagna) e Gilda Franceschini (Umbria) nel tiro di precisione; Nicolò Lambertini (Emilia Romagna) e ancora Gilda Franceschini nell’Individuale, mentre Alfonso Montella e Francesco Ferrara (Campania) hanno trionfato nella Coppia.

 Nella categoria Under 18, dunque, due le medaglie d’oro per Emilia Romagna e Umbria, una per la Campania. Il medagliere dell’Under 18 è stato completato da due argenti per il Piemonte (conquistati entrambi da Roberto Mazzolini, ndr), uno per Emilia Romagna, Umbria e Marche, ma anche dai due bronzi conquistati da Umbria, Marche e Lombardia, uno da Campania, Sardegna, Lazio e Veneto.

 

Un weekend da incorniciare per l’Under 18 umbra Gilda Franceschini, portacolori della Bocciofila Spello, che è tornata a casa con due titoli italiani, sia nel tiro di precisione sia nell’Individuale. Nel palmares dell’atleta umbra, cinque le medaglie d’oro ai campionati italiani giovanili, a cui c’è da aggiungere lo scudetto conquistato a San Giovanni in Persiceto in forza alla Bocciofila Spello.

 “Non mi aspettavo di vincere due titoli italiani, un sogno diventato realtà – il commento di Gilda Franceschini Da domenica sto vivendo emozioni magiche. Tanti gli amici che mi hanno inondato di messaggi. Ho raggiunto due risultati fantastici anche grazie alla mia famiglia, che mi accompagna e mi seguo ovunque. Un grazie particolare va a nonno Renato, sempre presente quando gareggio. La sua presenza sugli spalti, per me, è anche rassicurante”.

“La finale dell’Individuale è stata particolare, perché non è semplice giocare e poi gioire quando ti confronti con un’amica, prima che una compagna di squadra, con cui ti alleni ogni giorno – ha ammesso la 16enne Franceschini – Fino a questo momento è stata una stagione da incorniciare, ora spero di iniziare a fare risultato anche nelle gare nazionali”.

Viola Franceschini De Sanctis

 

Alex Incerti della Rubierese ha chiuso la sua esperienza giovanile col suo secondo titolo italiano. Dopo il tricolore nell’Individuale Under 15 a Verbania, a Roma l’atleta 18enne ha vinto il Campionato italiano nel tiro di precisione, “un grande risultato frutto dell’impegno quotidiano sulle corsie di gioco”.

“Indossare la maglia di campione d’Italia è sempre emozionante – le parole di Incerti – Vincere è sempre bello, ma nello sport anche le sconfitte rappresentano un momento di crescita. A Roma non sono riuscito ad arrivare in finale nell’Individuale e mi sono rifatto col tiro di precisione, ma dall’eliminazione dalla competizione del gioco tradizionale ho tratto insegnamenti che mi serviranno in futuro. Ora lavorerò affinché potrò riscattare la prova Individuale attraverso il Circuito Prestige”.

 

Alex Incerti tra Viola e Sanctis

 

Anche per Alfonso Montella ultimo anno da Under 18, esperienza giovanile conclusa con un doppio titolo nella specialità coppia. Nel 2019 vittoria con Daniele Ippolito, a Roma successo tricolore insieme a Francesco Ferrara, anch’egli all’ultimo anno da Under. “Non mi aspettavo di bissare il successo di due anni fa – ha affermato Alfonso Montella – Confermarsi non è mai semplice e quando si riesce a farlo vuol dire che la vittoria non arriva a caso”.

“Siamo felici del risultato ottenuto, che dedichiamo alle nostre famiglie e alle nostre società bocciofile, il Comunale Pagani e l’ASD Amici Congreca Sant’Anna di Cava de’ Tirreni”, il pensiero di Montella e Ferrara.

Viola Ferrara Montella De Sanctis

 

Primo titolo italiano per Nicolò Lambertini dell’Italia Nuova Bologna dopo tre terzi posti tra Individuale e Coppia e tre argenti a squadre. “È stato molto emozionate, un risultato che ho inseguito e ottenuto grazie all’amore e alla passione messa in campo quotidianamente. Aspettavo da tempo questo risultato che sono riuscito finalmente a raggiungere. Dedicherò il finale di stagione per entrare negli otto della classifica del Circuito Prestige, al fine di disputare le finali di quest’altra prestigiosa kermesse federale”.

Nicolò Lambertini

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });