Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Una delle ultime società che il Consiglio federale ha istituito Centro Avviamento Bocce (CAB) è stata la Bocciofila Trevana.

Il club umbro, che opera all’interno di un circolo Arci, conta una ottantina di soci e negli ultimi mesi sta lavorando con ragazzi, donne e atleti con disabilità.

 

“Portiamo avanti l’attività boccistica in una cittadina di poco più di 8mila abitanti e cerchiamo di offrire uno svago per chiunque voglia fare sport e condividere dei momenti di socialità – ha spiegato il presidente della Bocciofila Trevana, Andrea Ricci – Il nostro orgoglio sono i gruppi costituiti con le atlete, gli under e i giocatori paralimpici, la maggior parte dei quali sta muovendo i primi passi”.

“Esser diventati un CAB è un qualcosa che si rende felici, perché i nostri sforzi sono stati ripagati col riconoscimento ufficiale della Federazione Italiana Bocce – ha proseguito Ricci – Abbiamo una struttura pienamente accessibile con quattro corsie di gioco. In società siamo pronti ad affrontare una seconda parte di stagione importante”.

 

La Bocciofila Trevana, infatti, dopo una gara nazionale riservata alla categoria A (vinta da Luca Santucci della Boville, ndr), che era stata preceduta da una “Lui&Lei”, ha in programma una gara nazionale giovanile il 1° novembre, ma soprattutto l’evento clou saranno i Campionati Italiani Paralimpici, Sitting e Standing, individuale e coppia, previsti dal 17 al 19 dicembre 2021.

“I tricolori paralimpici sono un appuntamento molto atteso e sul quale stiamo già lavorando – le parole di Andrea Ricci – Abbiamo fatto le prove generali, in vista dell’evento di dicembre, durante fine settimana dell’11 luglio con la gara nazionale di Alto Livello e la “Lui&Lei”. La macchina organizzativa è già pronta per ospitare gli atleti paralimpici, Sitting e Standing, per i quali abbiamo una struttura importante per la loro ospitalità”.

 

“Aspettiamo di vedere come andranno i Campionati Italiani di bocce paralimpiche e il nostro sogno è quello di riuscire a portare a Trevi, magari già nel 2022, un importante evento di portata nazionale, per far diventare la nostra cittadina, per un fine settimana, il centro del mondo boccistico”, ha concluso il presidente Ricci.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });