Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

"La capolista se ne va...": così si sentiva cantare a squarciagola, all'interno della bocciofila Caccialanza di Milano, nel tardo pomeriggio di sabato 17 aprile, quando sulle corsie di Via Padova si era appena conclusa l'undicesima giornata (la quarta nel girone di ritorno) del campionato di serie A Raffa.

Per la verità, quel coro un po' squinternato non assomigliava in purezza al canto gregoriano e neppure ad un'aria d'opera; tuttavia, era rappresentativo dell'atmosfera gioiosa venutasi a creare al termine dell'incontro che la squadra di casa aveva appena vinto contro Giorgione3Villese.

Un successo netto - 6 a 2 - quello sui veneti: consente a MP Filtri Caccialanza di lanciarsi in una fuga che, se pur forse non decisiva, rafforza l'autostima della squadra di mister Dario Bracchi. Il Commissario Tecnico dei lombardi, anche in quest'ultimo turno, ha mescolato con successo le carte. D'altronde, quando uno chef usa prodotti di prima qualità, il risultato nel piatto è spesso positivo. Marco "Einstein" Luraghi e compagni hanno fatto valere la legge del più forte. A nulla è valsa l'ottima prova del capitano della squadra ospite: Giuseppe "Big" D'Alterio si è aggiudicato un set nell'individuale, di fatto pareggiando i conti con Luca "Principino" Viscusi, dopo due partite che hanno confermato l'assoluta eccellenza dei due campioni. Se le sono date di santa ragione, boccisticamente parlando. D'Alterio addirittura ha deliziato i pochi presenti con una bocciata di volo da tavola a tavola. Viscusi ha risposto da par suo con almeno tre cambi sul posto alla corta e media distanza. Discrete le performance di Federico Piovesan e Patrick Corò; notevole la media nel tiro da parte di Alfredo Provenzano, confermatosi bomber d'eccellenza. Però... Però, dall'altra parte, Marco Luraghi ha fornito una buona prova, dispensando alcune raffate lente e tagliate, stile biliardo, insomma, tipiche del suo repertorio; Mirko Savoretti ha dimostrato di essersi ormai integrato alla perfezione nell'essemble meneghino; e Paolo Luraghi, in accosto, ha sfiorato la perfezione. Un vero solluchero per gli appassionati.

"Inutile nasconderci", ha ammesso senza pudore il presidente Luigi Sardella. "Miriamo al primo posto nel girone così da evitare le forche caudine dei play-off e accedere in modo diretto alle Final Four".

 

L'evento conclusivo del torneo è in programma sabato 3 e domenica 4 luglio 2021. Arrivare alle Final Four è l'ambizione pure di Enrico Millo: i salernitani, in un infuocato "derby del sud", ci hanno lasciato le penne. Napoli, matricola del torneo, ha vinto per 5 a 3. Superstar: Giuseppe Pappacena, boccista abbastanza giovane, ma già esperto della massima serie e con un palmares di tutto rispetto. Per i partenopei, l'obiettivo dichiarato rimane la salvezza. Di contro, nel team capitanato da Francesco "Ciccio" Santoriello si respira aria pesante. Dopo un brillante inizio di campionato, sembra quasi che si sia spenta la luce all'interno della squadra, che pure vanta una rosa di campioni il cui spessore tecnico è indiscutibile. Nel 2020, Enrico Millo si era piazzata al secondo posto, dopo aver perso la finale scudetto contro Boville Marino.

Patron Francesco Montuori, dopo i primi turni di campionato, aveva dichiarato, se pur con una punta di auto-ironia: "Quest'anno vogliamo migliorarci".

Beh, se davvero vorrà migliorare, la squadra della frazione Aiello di Baronissi non potrà più sbagliare nelle ultime tre giornate della regular season.    

 

Da registrare, sempre nel girone 1, il rinvio degli incontri: Pamperduto Montesanto vs NCDA Capitino e Nova Inox Mosciano vs Vigasio Villafranca. La Commissione Tecnica sta valutando l'opportunità di recuperare entro breve tempo tutte le gare rinviate sinora, approfittando della breve pausa del campionato, che riprenderà sabato 8 maggio.

 

Nell'altro girone, Bocciofila Possaccio ha subìto la prima sconfitta stagionale. La capolista è stata costretta ad inchinarsi di fronte a Rubierese Arag: 5 a 3 il risultato finale a favore della squadra capitanata da Maurizio "Higlander" Mussini che continua ad avere nel mirino i play-off.

 

I campioni d'Italia di Boville Marino, avendo sconfitto per 6 a 2 i maceratesi di Fontespina, hanno agganciato Possaccio in testa alla classifica. Testa a testa, insomma, per il primo posto nel girone.

 

Oikos Fossombrone ha rinsaldato il terzo posto nella generale maramaldeggiando contro Invoice C.B. Cagliari, formazione che appare ormai rassegnata alla retrocessione.

 

Altrettanto rassegnati sembrano i perugini di APER Capocavallo, superati tra le mura amiche dai riminesi di CVM Moving Systems: 7 a 1 il risultato a favore del team di Montegridolfo che, invece, intravede la possibilità di evitare la retrocessione, magari attraverso i play-out.

 

In ogni caso, il campionato si presenta avvincente, in entrambi i gironi. Mancano tre giornate al termine della regular season. E può succedere di tutto, sia in testa che in coda alla classifica.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });