Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

L'ospitale Centallese ha organizzato i tricolori a coppie riservati categoria A, sia maschile che femminile, e a quelle giovanili, con il supporto arbitrale di Diego Armando. 

La categoria A maschile ha esaltato le doti di Diego Rizzi e Saverio Amormino, tandem portacolori dell'imperiese San Giacomo. 

La sfida finale ha esaltato le prestazioni di quattro autentici fuoriclasse. A doversi arrendere sono stati Donato Goffredo e Alessio Cocciolo, coppia del Gsp Ventimiglia. Il risultato (13-12) è quanto mai eloquente circa lo spettacolo espresso dai protagonisti.

Sul terzo gradino del podio sono finiti l'altro Gsp, quello di Benito Campagna e Oscar Zuppardo, sconfitti 11-7 dal San Giacomo, e la Valle Maira di Florian Cometto e Romano Diglaudi,vittime di un pesante 13-0 inflitto da Goffredo-Cocciolo. 

Il ventimigliese Gsp si è preso la rivincita trionfando nella categoria A femminile. Merito di Monica Scalise e Jessica Gastaldo, nuove campionesse, e delle socie di club, Simona Bagalà e Vanessa Romeo, superate nel match conclusivo per 8-7. Le semifinali hanno mostrato disco rosso alla genovese Abg di Serena Sacco e Laura Cardo, e alla Caragliese di Carla Fogliato e Giacomina Grosso, battute rispettivamente 13-8 da Bagalà e 13-1 da Scalise.

I campi della Centallese hanno ospitato pure i due campionati junior. Nell'individuale Under 18 ha svettato Pietro Vittone dell'Auxilium Saluzzo. Al termine di una sfida assai incerta, ha prevalso nei confronti di Michael Diglaudi della Valle Maira, per 13-12. Medaglie di bronzo per Rinaudo Matteo della Centallese, sconfitto 13-9 dal futuro campione, e Michele Vittone, anch'egli dell'Auxilium, battuto 13-7 dal dronerese. 

Il titolo a coppie Under 15 ha premiato il tandem della Caragliese composto da Helena Paolazzo e Kevin Badano. Nulla da fare per gli sfidanti Davide Barbero e Michele Ferrero, della Biarese, costretti alla resa sul punteggio di 13-9. Terza piazza per Aurora Barotto e Martina Rinaudo dell'Auxilium e Nicholas Allio e Luca Ferrato della Valle Po Paesana, caduti rispettivamente dinanzi ai caragliesi (13-2) e ai biaresi (13-0). 

“Il ringraziamento va alle tre società che hanno organizzato le competizioni tricolori della Petanque nell’ultimo fine settimana – ha affermato il presidente federale Marco Giunio De Sanctis intervenuto in diretta streaming ai Campionati Italiani di Centallo – La Federbocce ha un’attività intensa, tanto che in ogni fine settimana sono diversi gli appuntamenti che assegnano scudetti, titoli italiani, ma anche trofei di prestigio. Per dare un’immagine diversa del nostro movimento, stiamo lavorando affinché le manifestazioni nazionali vengano accorpate, così da accordare un’importanza agli eventi sotto il profilo mediatico. La Petanque è una specialità sulla quale la Federazione sta concentrando la massima attenzione e vedere che ai nastri di partenza di alcune delle competizioni di questo weekend ci siano stati atleti provenienti da regioni che si stanno affacciando al mondo delle piccole bocce vuol dire che siamo sulla strada giusta”.

I due titoli della cadetteria sono stati assegnati a Ventimiglia, grazie all'organizzatrice Gsp e alla direzione arbitrale di Mauro Casale. Nella categoria B maschile si è imposta la Caragliese di Marco Fasciola e Giovanni Daniele Golè. Dinanzi a loro hanno alzato bandiera bianca Roberto Bosio e Walter Bonamico della Buschese, chiudendo il match sul 13-3. I bronzi sono finiti al collo di Andrea Martino e Davide Martino della Costigliolese (5-13 contro Caragliese) e di Simone Bacigaluppi e Piero Barrese (4-13 contro Buschese). 

La categoria B femminile, invece, ha premiato la coppia dell'Auxilium Saluzzo, Chiara Mellano-Nicole Masseilot. Il confronto decisivo si è concluso 13-7 a sfavore della valdostana Variney di Silvana Vout-Rosanna Danna. Cadute in semifinale la genovese Infra di Maria Antonia Todaro-Maria Zuffanti (6-13 dinanzi alle saluzzesi) e l'altra Variney, quella di Pascasia Marquet-Paola Comè (2-13 dinanzi alle socie di club). 

La categoria D si è affrontata grazie all'ospitalità della Valle Maira e la direzione arbitrale di Marco Voglino. 

A fregiarsi del titolo è stata la Buschese di Luca Mandola-Gianluca Chiapello che hanno inflitto un secco 13-2 alla valdostana Le Carreau di Ezio Fassi-Remo Voyat. Medaglie di bronzo per Borgonese (Massimo Gallina-Marco Ortolano) e S.Margherita Marassi (Sandro Marchiori-Bruno Segalerba) sconfitte 12-8 dai valligiani, e 13-6 dai buschesi. 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });