Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nella terza giornata del Master consumata sui terreni della Petanque Buschese, hanno prevalso le coppie Donato Goffredo – Diego Rizzi e Serena Sacco – Sara Ferrera. La competizione ospitata dal club cuneese e diretta dall'arbitro Osvaldo Mattalia, ha posto in evidenza il tandem “storico”, in campo sotto le insegne del San Giacomo. Goffredo e Rizzi hanno superato in finale per 13-0, la coppia del Gsp Ventimiglia, Alessio Cocciolo – Antonio Lipari. Terza poltrona per i genovesi del San Paolo, Silvio Dalta – Alfredo Damonte, sconfitti 9-6 dai frontalieri, e i droneresi della Valle Maira, Andrea Chiapello – Mosè Nassa, battuti 13-1 da Rizzi. Nella gara al femminile, l'accoppiata genovese dell'Abg ha respinto l'ultimo assalto portato dalla Caragliese di Giacomina Grosso – Elena Martini, prevalendo per 13-8. Con identico punteggio, Sacco-Ferrera si erano imposte in semifinale a Vanessa Romeo – Jessica Gastaldo del Gsp Ventimiglia, mentre nel match concomitante era caduta l'altra Caragliese, quella di Carla Fogliato – Fulvia Messina, sconfitte 13-1 dalle socie di club.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });