Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

La nona del massimo campionato maschile è sinfonia per le orecchie di San Giacomo e Vita Nova, ormai indiscusse primedonne di un film la cui sceneggiatura ora si sofferma su quattro aspiranti ai due posti ancora vacanti per il gran ballo finale, vale a dire Valle Maira, Bovesana, Gsp Ventimiglia e Costigliolese, raggruppate in soli tre punti. 

Sulla ruota di Boves, così come avvenne all'andata su quella di Dronero, è uscito un pareggio a suggello di un match supercombattuto. Fin dalle prime battute si è intuita la presenza di pepe negli ingredienti usati da Bovesana e Valle Maira. La padrona di casa costretta a subire la prima sconfitta dopo 6 successi su 6, con la terna Biancotto-Busso-Girodengo, e strappare un punto con l'altrettanto affiatata Damiano-Occelli-Basso, al termine di una sfida dal sapore amaro. Ad addolcire la formazione del presidente Aurelio Andreis, ci hanno pensato le coppie, in grado di fare il pieno. Come ha sottolineato il tecnico bovesano Alberto Dalmasso :” Si è trattato di tre partite perfette. Basso-Biancotto e Damiano-Occelli, questi ultimi a punteggio pieno con cinque vittorie su cinque, hanno travolto Cometto-Diglaudi e Martino-Chiapello, mentre Busso-Girodengo sono riusciti a far propria una grandissima partita contro i due fuoriclasse Dutto-Bottero. Una sfida sempre incerta, decisa dal giovane Busso con una ferma al posto nell'ultima giocata. Nonostante il parziale favorevole di 7-3 sapevamo di doverci superare nel confronto con i loro fortissimi solisti. Tamponate le sconfitte di Busso, da parte di Dutto, e di Girodengo, massacrato da Bottero, con i successi di Occelli e Boukanouf, su Cometto e Chiapello, sono diventate determinanti le due partite centrali, entrambe legate ad episodi e chiuse sul filo di lana : Biancotto si è arreso a Martino sul punteggio di 11-12, e Basso sul 10-12 contro Nassa, nelle decisive ultime due giocate. Ovviamente c'è un po' di rammarico, ma sono soddisfatto guardando al valore degli avversari. Loro hanno un organico da scudetto, noi proviamo ad entrare nelle quattro. E poi, l'appetito vien mangiando “. 

Il punteggio finale non rispecchia i valori messi in campo a Savigliano da Vita Nova e Gsp Ventimiglia. Lo conferma anche Guido Fiandino, capitano dei padroni di casa :” Anche se può sembrare una gara a senso unico, in effetti si è trattato di un confronto combattuto. Noi abbiamo avuto la capacità di concretizzare le occasioni e approfittare del parziale favorevole di 8-2 dopo il secondo turno. Partiti in parità con le terne, le coppie ci hanno impresso la spinta per affrontare le prove conclusive, mentre i nostri avversari mi è parso abbiano accusato il colpo. Al di là del netto successo del tandem Daniel Bresciani-Davide Laforè, le altre due sfide sono vissute nell'incertezza. Denuar Cerutti e Steven Laforè contro Cocciolo-Donato Goffredo, hanno dato vita alla partita più bella, giocata punto su punto, sino al 9 pari, e chiusa da noi con quattro punti. Devid Cerutti e Debar erano sotto per 2-10 contro Emanuele Goffredo-Antonio Lipari, e sono riusciti a ribaltare la situazione. Devid non ha più sbagliato una bocciata. Appresso, le vittorie individuali di Davide Laforè contro Cocciolo e Devid Cerutti su Zuppardo, hanno chiuso aritmeticamente le ostilità “. 

Prosegue il volo dei campioni in carica del San Giacomo, dopo sette vittorie, un pari ed una sconfitta. L'ultima vittima porta il nome della Buschese, abbattuta come all'andata sotto una grandinata maturata sul parziale di 8-2, contenuto per effetto del successo della coppia Zocco-Tiboni, e poi dilagante per mano dei solisti Torre, Amormino, Rizzi, Ghigliazza, Bruno, Argenta. Intanto la sorniona Costigliolese ha tratto vantaggio dalla sfida contro la Caragliese per acciuffare i tre punti che le consentono di restare agganciata al trenino dei desideri. Match senza storia messo in cassaforte dai solisti dopo il parziale di 8-2.

Risultati e classifica, dopo la nona giornata : Bovesana – Valle Maira 11-11, Costigliolese – Caragliese 16-6, San Giacomo – Buschese 20-2, Vita Nova – Gsp Ventimiglia 20-2 (San Giacomo 22, Vita Nova 21, Valle Maira 15, Bovesana 14, Gsp Ventimiglia 13, Costigliolese 12, Buschese 7, Caragliese 0). 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()