Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Erik Isaia è il nuovo campione italiano della specialità combinato under 15. L'atleta della Caragliese ha colto il successo sui campi dell'organizzatrice Mutuo Soccorso Campo Ligure Messina, bocciofila dell'entroterra genovese che ha ospitato la duplice competizione giovanile comprendente pure il tiro di precisione per under 18. Isaia ha superato in finale Christian Servetti della Costigliolese con il punteggio di 11-7. Medaglie di bronzo per Andrea Schembri del GSP Ventimiglia e Denis Bianco della Valle Maira, sconfitti rispettivamente dal futuro campione per 11-8 e da Servetti per 11-7. Sul titolo di tiro ha posto il sigillo l'under 18 Danilo Rinaudo dell'Auxilium Saluzzo. Con il risultato di 30-20 ha prevalso nel match decisivo nei confronti di Sandro Negro della San Matteo. Sconfitti in semifinale Andrea Damiano della Caragliese, superato 32-19 da Rinaudo, e Giuseppe Fedele del GSP Ventimiglia , battuto 18-12 dall'altro ligure Negro. Entrambe le competizioni sono state dirette dall'arbitro Diego Armando.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });