Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Siviglia diventa la patria della Boccia Paralimpica. Dal 26 al 31 agosto 2019, infatti, sono in programma i Campionati Europei. Un appuntamento importante con lo sguardo rivolto alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Organizzati sotto l’egida della Boccia International Sports Federation (BISFed), la competizione consegnerà il pass ai vincitori per l’evento a cinque cerchi, assegnando punti importanti, nell’ottica qualificazione, per chi salirà sul podio.

 

La kermesse spagnola prevede sia la gara individuale sia quella a squadre. L’ItalBoccia sarà rappresentata da tre atleti di punta, tutti in corsa per la competizione individuale. Mauro Perrone e Diego Gilli saranno in gara nella categoria BC1, mentre Mirco Garavaglia, sul quale sono puntati i riflettori, scenderà in corsia nella categoria BC3.

 

“Garavaglia, che si accinge a disputare il suo secondo Europeo, è la punta di diamante della nazionale azzurra – afferma Mauro Perrone alla vigilia della partenza per l’Andalusia – Su di lui sono riposte le speranze di medaglia della nostra delegazione, anche perché l’atleta della SuperHabily di Abbiategrasso, al momento, è il migliore degli italiani nelle classifiche del ranking mondiale della disciplina”.

 

Per il lombardo Garavaglia la competizione continentale avrà un duplice significato: confermarsi a livello internazionale ma, soprattutto, la kermesse di Siviglia rappresenterà l'ultima chance di staccare il passaporto per Tokyo 2020, un obiettivo che il movimento azzurro della Boccia Paralimpica sogna dopo il grande lavoro, agonistico e d'immagine, degli ultimi due anni.

 

“Anche per me è la seconda partecipazione alla competizione continentale – prosegue l’azzurro Mauro Perrone, portacolori in Italia della SuperHabily, nonché precursore della Boccia nel Belpaese – Proverò a dare il massimo, anche perché credo che l’Europeo di Siviglia sarà il mio ultimo appuntamento internazionale. Dopo questo evento mi dedicherò alla promozione della Boccia Paralimpica sul territorio italiano. Il presidente federale Marco Giunio De Sanctis, che sta puntando molto su questa disciplina sportiva, mi ha dato questo grande compito, che per me vale come la vittoria di un Mondiale”.

 

La comitiva azzurra partirà per Siviglia domenica 25 agosto. A guidare gli atleti Mauro Perrone, Diego Gilli e Mirco Garavaglia sarà il tecnico azzurro Liliana Pucci, quest’ultima argentina che vive a Barcellona, insieme a Perrone tra i precursori della disciplina in Italia. Con i tre azzurri i loro assistenti: Agostina Demartis per Perrone, Alexandro La Placa per Gilli (quest’ultimo portacolori della Bocciabili Sportento Torino) e Martino Miorelli per Garavaglia.

 

“Il livello sarà altissimo – spiega Mauro Perrone – A livello internazionale i favoriti sono sempre gli europei. Facile immaginare come, alla kermesse spagnola, ci siano tutti gli atleti più forti al mondo. Alla luce del fatto che gli Europei daranno anche il pass e assegneranno punti per la qualificazione alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, la competizione sarà ancor più serrata”.

 

Gli azzurri Perrone e Garavaglia arrivano all’appuntamento continentale forti dei titoli tricolori conquistati a Torino lo scorso mese di luglio. Per Perrone lo scudetto a squadre insieme a Matteo Volontieri e Michael Della Bella; mentre, per Garavaglia doppio titolo italiano, individuale e a coppie con Carlotta Visconti.

 

Perrone si addentra anche nei pronostici, “fermo restando la fiducia nei colori azzurri, credo che i super favoriti per la vittoria finale siano il britannico David Smith nella categoria BC1 e il greco Grigorios Polychronidis nella BC3”.

 

“Nelle categorie dove non sono presenti gli azzurri – prosegue Perrone – hanno grandi chance di laurearsi campioni d’Europa lo slovacco Robert Mezik nella BC2, mentre nella BC4 la lotta sarà tra il britannico Stephen McGuire e lo slovacco Samuel Andrejcik. Ovviamente, questi sono i favoriti sulla carta, ma il livello agonistico della Boccia sta crescendo un po’ ovunque, caratteristica questa che conferisce alle gare quel pizzico di imprevedibilità che rende più avvincenti i tornei”.

 

96 gli atleti impegnati nella competizione individuale, mentre in totale saranno 120 i giocatori impegnati col torneo a squadre.

 

Il programma prevede l’arrivo delle delegazioni nella giornata di domenica 25, quando è prevista la classificazione degli atleti e la possibilità per quest’ultimi di allenarsi. Operazioni che proseguiranno lunedì 26, giorno della cerimonia d’apertura degli Europei. Martedì 27 inizieranno gli incontri, che si protrarranno fino alle finali di sabato 31 agosto, giorno della cerimonia di chiusura della kermesse continentale.

 

Atleti partecipanti Categoria BC1: Davide Smith (GBR, ranking 1), Daniel Perez (NED, 3), Tomas Kral (SVK, 5), Mikhail Gutnik (RUS, 6), António Marques (POR, 13), André Ramos (POR, 16), Christos Kypriotis (GRE, 17), Panagiotis Soulanis (GRE, 18), Vladyslav Kukhta (UKR, 24), Ferran Ribas (ESP, 25), Katerina Curinova (CZE, 27), Barend Drost (NED, 28), Mikhail Letnikov (RUS, 29), Kinga Koza (POL, 39), Serafin Rodriguez (ESP, 42), Amagoia Arrieta (ESP, 45), Orit Kelner (ISR, 47), Martin Opat (SVK, 48), Yana Pielykh (UKR, 50), Diego Gilli (ITA, 56), Mauro Perrone (ITA, 61), Sergiy Yaremenko (ISR, 84), Dionysia Tsakiri (GRE, 109), Reegan Stevenson (GBR, 110).

 

Atleti partecipanti Categoria BC3: Grigorios Polychronidis (GRE, ranking 1), Jamie McCowan (GBR, 4), Adam Peska (CZE, 7), José Macedo (POR, 8), Patrick Wilson (GBR, 9), Damian Iskrzycki (POL, 10), Aleksander Legostaev (RUS, 12), Avelino Andrade (POR, 13), Christoffer Hagdahl (SWE, 17), Maria Bjurstrom (SWE, 18), Maxim Vasilyev (RUS, 26), Samir Van Der Beken (FRA, 27), Anna Ntenta (GRE, 28), Wafid Boucherit (ESP, 29), Mirco Garavaglia (ITA, 30), Sonia Heckel (FRA 36), Tanija Madsen (DEN, 48), Daniel Bente (DEN, 54), Petra Benharkat (GER, 55), Edyta Owczarz (POL, 62), Per-Kristian Thorsrud (NOR, 66), Anastasia Pyrgiotis (GRE, 96), Veronica Pamies (ESP, 111), Jessica Hunter (GBR, 170).

 

Nella foto Mirco Garavaglia

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });