Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Compiere 60 anni significa avere molte cose da raccontare, ma al tempo stesso avere ancora qualcosa di nuovo da esprimere. È così per “La Potentina”, un’associazione sportiva storica di Potenza, che festeggia quest'anno i suoi primi sessanta anni.

L'avvio dei festeggiamenti è stato dato in occasione della gara di bocce “Trofeo Sarachella", con una mostra fotografica esposta nel bocciodromo di Villa Santa Maria che introduce il racconto di quello che sarà il percorso di festeggiamenti di quest'anno.

Si tratta proprio di un racconto, che parte dagli esordi sul finire degli anni ‘50 sui campi in terra battuta della pineta di Montereale, che passa attraverso l'exploit degli anni ’70 nella Villa di Santa Maria, fino ad arrivare alla Stella di Bronzo al Merito Sportivo del 2015. Un accenno per immagini a una storia fatta di gare e di persone, che vanno dal primo presidente, Gerardo Di Bello, che nel 1960 firmò la costituzione della società bocciofila, fino all'attuale presidente Antonio Larocca, già a capo della FIB Basilicata negli anni ‘90, a cui si deve nel 2016 la trasformazione della bocciofila in Polisportiva con l'apertura alla disciplina del tennistavolo.

Oggi infatti la realtà de “La Potentina” è una realtà che ha saputo rigenerarsi, anche all'interno dello stesso sport delle bocce, con l’inclusione – è il caso di dire – della specialità paralimpica, che ha innestato all'interno dell’associazione nell'arco di pochi anni un nutrito gruppo di atleti con diverse abilità. In tutto ad oggi si contano 62 tesserati bocciofili, di cui 19 paralimpici e 12 donne, e 28 tesserati pongisti che animano il campionato regionale di tennistavolo con 5 squadre.

Risultati, questi, che incoraggiano a festeggiare i 60 anni del sodalizio sportivo e che coinvolgeranno la cittadinanza con diverse iniziative su ognuna delle discipline e delle specialità praticate. Al momento, nella cornice del Sessantennale, oltre al “Trofeo Sarachella”, sono stati ospitati nel febbraio scorso i Campionati di serie C femminile e Veterani maschile di tennistavolo. Ma tante altre iniziative sono in cantiere. Sono state presentate al Comune di Potenza le candidature di due eventi all'interno del 'Maggio potentino': una gara femminile e una gara paralimpica. In corso di pianificazione anche un convivio sulla storia delle bocce lucane, una gara bocciofila dedicata al Sessantennale e un'iniziativa itinerante che coinvolgerà diversi parchi della città nel periodo estivo, tutto nell'interesse di far conoscere la storia di questa associazione e promuovere lo sport delle bocce e del tennistavolo.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });