Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

corsisti veneto

 

Se è vero che “la fortuna è quel momento in cui la preparazione incontra l’opportunità” (R. Pausch), allora è vero che il corso tenuto presso il Centro Tecnico Regionale a Padova, domenica 3 Marzo 2019, è stata un’alchimia che ha unito preparazione ad opportunità. Una fortuna dunque per chi vi ha partecipato.

 

Come suggerito dal Presidente Federale De Sanctis nella recente visita in Veneto, lo sport delle bocce necessita di riconoscersi come attività “inter-generazionale” e per poter rinnovare i quadri tecnici e lavorare in sinergia tra i diversi settori, non si può prescindere dalla formazione.

 

Quest’invito è stato accolto dal Presidente Regionale FIB, Giorgio Marian, che ha dato il benvenuto ai circa venti partecipanti al primo corso per “Educatori Sportivi Scolastici”. Il Corso è stato concepito ed organizzato in collaborazione col Centro studi e formazione federale, dal Segretario Regionale FIB, Sig.ra Roberta Fusati, particolarmente coinvolta in questo primo incontro del percorso formativo.

 

Un’intera giornata che ha visto i docenti chiamati a far lezione ognuno con il proprio ambito d’intervento: dopo i saluti inaugurali e l’introduzione a cura di Giorgio Marian, ha iniziato la giornata di lezioni “teoriche” il Presidente del CIP Veneto, Ruggero Vilnai, che ha affrontato il tema lo “Sport e Disabilità nelle Attività Giovanili”; direttamente dal MIUR il Dott. Massimo D’Ambroso ha portato luce sull’organizzazione delle attività curriculari ed extracurriculari nell’attività scolastica; si è proseguito con la Prof.ssa Maria Rosa Fanzago della Scuola Regionale dello Sport del Coni che ha analizzato ed esplorato le competenze pedagogiche dell’educatore scolastico nel rapporto educatore/discente nel settore giovanile. Infine nel pomeriggio la presentazione “operativa” a cura della Tutor Regionale Dott.ssa Anna Stefani dell’importante progetto Nazionale “Bocciando s’impara”.

 

Una giornata sicuramente impegnativa e densa di contenuti che ha dato il via ad un percorso di formazione che vedrà coinvolti nei prossimi tre mesi l’intera FIB Regionale nella pianificazione di corsi per “arbitri”, per “istruttori di specialità di 1° e 2° livello” ed infine per “dirigenti sportivi”.

 

Concludiamo dicendo che “ognuno è artefice del proprio destino” e senza dubbio la preparazione è alla base della volontà di innovare nella tradizione per dar futuro e concretezza al nostro amato sport.

 

Nella foto i corsisti del Veneto

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });