Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Festeggerà la maggiore età a fine settembre, ma nella sua bacheca può annoverare i trofei di una veterana. Nata a San Benedetto del Tronto, la campioncina Under 18 della specialità Raffa, Kety Crescenzi, ha già conquistato due titoli italiani juniores: quello individuale Under 15, nel 2016 e quello nel tiro di precisione Under 18 lo scorso anno. Nel 2019 è salita sul podio agli Italiani individuali Under 18, dopo aver ottenuto, nel 2017, un secondo posto nel tiro di precisione e un terzo nell’individuale, entrambi in categoria Under 15. Cresciuta, sportivamente parlando, alla Spazio Stelle, milita dall’ultima stagione alla Salaria di Monteprandone. A entrambe le società la giovanissima Kety rivolge i più sentiti ringraziamenti. Prima dell’interruzione dell’attività a causa del coronavirus, Kety aveva conquistato, esattamente il primo di dicembre, la Nazionale Senior di Tolentino. In finale aveva sconfitto un’altra giovane marchigiana, Sara Pascucci, e in semifinale la campionessa d’Europa, Chiara Morano. “Quando scendo in campo contro le avversarie più quotate non soffro la tensione, anzi: riesco ad attingere a tutte le mie energie”, rivela la piccola fuoriclasse. Nel maggio 2019 è arrivato un altro successo importante: la vittoria alla Nazionale Senior di Fontespina. Con la Salaria ha disputato il campionato: “Il mio “grazie” al presidente Franco Capecci e al vice Giuseppe Felicetti, i quali mi sostengono sempre”. Kety ha mosso i primi passi all’età di otto anni, alla scuola bocce della Spazio Stelle: “Lì ho incontrato il mio primo istruttore, Davide Esposto”, prosegue. Gioca anche il fratello sedicenne, Maurizio (egli pure in categoria Under 18), “mentre mio papà ha praticato le bocce a livello amatoriale, in gioventù”. Kety si ispira alle grandissime Germana Cantarini ed Elisa Luccarini e sul loro esempio si allena costantemente, spesso insieme all’esperto sambenedettese Davide Mattioli, in forza all’A.P.E.R.. Lo scorso febbraio è giunta la convocazione nella Nazionale Junior, per l’amichevole contro la Svizzera. Kety non ha alcuna intenzione di fermarsi: “La conquista del mio primo titolo italiano mi ha reso maggiormente consapevole delle mie capacità. Il mio obiettivo: diventare la più forte d’Italia”. 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });