Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Estate, periodo di bilanci. Sotto la lente di ingrandimento il settore giovanile della Raffa, che sta attraversando un momento particolarmente felice. La sua nuova e positiva condizione deriva in buona parte dalle iniziative federali. Abbiamo fatto il punto sulla situazione con il referente della Raffa del Comitato Tecnico Giovanile Unitario, il Consigliere Maurizio Andreoli. “Sono estremamente soddisfatto del progetto “Bocciando s’impara”, che ha riscosso un notevole successo nell’intera Penisola e ha coinvolto alunni di numerosissimi istituti scolastici”. La stagione appena trascorsa ha registrato un incremento delle gare nazionali juniores: “Sul piano prettamente agonistico abbiamo avuto quattro competizioni in più rispetto allo scorso anno”. Ma il dato che balza subito agli occhi è l’aumento dei tesserati juniores. “Ciò si è tradotto in una maggiore partecipazione alle manifestazioni”, prosegue Andreoli. Un po’ di numeri, ora: otto gare complessive di Circuito Elite rispetto alle sei della stagione precedente, per un totale di ventisette competizioni nazionali (nel 2017/2018 erano ventitré). “Non bisogna poi dimenticare le attività locali promosse dalle varie realtà territoriali”. Tuttavia, la nota dolente c’è: “Purtroppo una parte considerevole delle società non dispone ancora di atleti juniores. Pur nella consapevolezza delle difficoltà da affrontare per creare un settore giovanile, bisogna rilevare il fatto essenziale che, senza le giovani leve, non si può progredire”. L’impegno della Fib per promuovere l’accesso degli juniores sarà sempre crescente: “In futuro aumenteranno i momenti di coinvolgimento tra juniores e seniores, come accaduto in occasione della “Regional Cup””. Positiva, inoltre, l’introduzione del campionato italiano a squadre juniores (vinto dalla Boville): “Quindici le società che hanno aderito, nella scorsa stagione, alla manifestazione. In seguito ci auguriamo una partecipazione ancora superiore”. Lanciando uno sguardo anche ai prossimi Campionati Europei Juniores, in programma a Gersthofen (Germania) dal 27 ottobre al 1° novembre, va osservato che: “L’obiettivo è conquistare più medaglie possibili”. Gli Azzurrini, che saranno guidati dal Ct Rodolfo Rosi, si cimenteranno con cinque specialità: individuale maschile e femminile, coppia maschile e femminile, coppia mista. La preparazione della Nazionale Juniores inizierà nel weekend, alla Canottieri L. Bissolati di Cremona, dove è previsto uno stage internazionale, organizzato dalla C.E.R.. Il Ct Rosi ha convocato due giovanissimi, entrambi classe 2003: Nicole Marchetti (Banca Pop. Marostica) e Alex Incerti (Bentivoglio).

 

Nella foto Andreoli insieme al Presidente De Sanctis al Premio Marche 2018

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });