Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gruppo arbitrale femminile con il responsabile Mario Pierini

 

 

Una piacevole e significativa novità è stata registrata nel mondo boccistico in occasione della gara nazionale, riservata alla categoria A, organizzata dalla società marchigiana della Fontespina e vinta dal campione del Mondo, Gianluca Formicone.

In campo, infatti, per l’occasione, uno staff arbitrale completamente in rosa, sotto l’attento sguardo del direttore di gara, Domenico Di Natale, arbitro nazionale dell’AIAB Pescara.

Jenny Bartolacci, Lucia Popani, Valentina Sacchetti, Vanila Tulli e la 16enne Francesca Cannella sono state le protagoniste della giornata, convocate dall’AIAB Marche con l’avallo della Commissione Nazionale Arbitrale. 

Una prova importante per i cinque arbitri nel contesto di una gara, che ha visto, alle fasi finali, alcuni tra i migliori atleti della Raffa.

“Mi compiaccio con le cinque donne che hanno egregiamente svolto le funzioni arbitrali di campo in una gara di Alto livello – ha affermato il presidente Marco Giunio De Sanctis – E i miei complimenti vanno ai vertici dell’AIAB che, di concerto, con le strutture arbitrali territoriali, sta portando avanti un’importante opera di rinnovamento di un settore di vitale importanza per il nostro movimento”.

“La convocazione di cinque donne in occasione di una gara di Alto livello – ha proseguito De Sanctis – è una piacevole novità del mondo delle bocce ed è arrivata da una regione, le Marche, che, in più occasioni, si è dimostrata precursore di interessanti iniziative. Per questa novità, oltre al presidente Corrado Tecchi, i miei complimenti vanno a Mario Pierini, responsabile della Commissione Arbitrale della FIB Marche, con l’auspicio che in tutte le regioni si vada verso un rinnovamento di questo vitale settore, che può regalare grandi soddisfazioni”.

“La FIB e l’AIAB stanno portando avanti un’opera legata alla formazione della classe arbitrale, che sta portando i suoi frutti, sia per quel che riguarda la qualità degli stessi arbitri e direttori di gara, sia per quel che riguarda un ringiovanimento generale con l’inserimento nei ranghi arbitrali di diverse donne e ragazzi. Abbiamo avuto modo di vedere, in diverse manifestazioni nazionali federali, arbitri molto giovani e competenti, pronti a provare a fare carriera in questo settore”, le parole di De Sanctis.

“Obiettivo della FIB e dell’AIAB è quello, tramite i corsi di formazione e l’esperienza maturata sul campo, di formare una generazione di arbitri non più legati a una singola specialità, bensì in grado di arbitrare e dirigere manifestazioni di Raffa, Volo, Petanque e delle discipline paralimpiche”, ha concluso De Sanctis.

“La soddisfazione è enorme per quanto visto alla gara della Fontespina – il commento del presidente dell’AIAB, Oscar Butti – Iniziamo a raccogliere i frutti di un lavoro concordato con la FIB, che mira a rinnovare, per quanto possibile, nel medio-breve periodo il settore arbitrale, dando dimostrazione come lo sport delle bocce sia altamente inclusivo e permetta a tutti indistintamente di poter raggiungere i più alti traguardi. Il settore della formazione, in tal senso, è di fondamentale importanza, perché un arbitro che conosce regolamenti e normative, che si aggiorna costantemente, è una garanzia per gli atleti e le società in ogni manifestazione, da quelle dell’Alto livello a quelle dello Sport per tutti”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });