Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Antonio Barbato, coordinatore dell’Area Sud, è stato confermato alla guida della FIB Campania. L’elezione è avvenuta nel corso dell’Assemblea Elettiva Regionale, tenutasi a Cicciano durante la mattina di domenica 21 febbraio 2021.

Insieme al presidente Antonio Barbato, a comporre il Comitato regionale sono stati eletti: Onofrio Cassese, Alfredo D’Oro, Doriana Rescigno, in quota Affiliati, Sabato Vecchione (Tecnici), Michele Aliperta ed Emma Saraiello (Atleti).

 

Ad aprire i lavori, collegato in via telematica, il presidente federale Marco Giunio De Sanctis, il quale, soddisfatto perché si è quasi giunti alla chiusura della fase elettorale della FIB, avviata dall’Assemblea Elettiva Nazionale del 25 ottobre 2020, ha rivolto un ringraziamento alle società bocciofile campane, “per quello che avete fatto, affinché si realizzasse una soluzione di continuità, fondamentale per il periodo che stiamo vivendo. L’emergenza sanitaria è difficile da gestire anche a livello sportivo e federale, c’è una riforma dello sport realizzata in parte e per la quale occorrerà ancora rivedere alcuni aspetti fondamentali, tra i quali quelli relativi ai cinque interlocutori ad oggi in essere. Decisamente troppi. Facile immaginare come sia difficile gestire una Federazione Sportiva Nazionale muovendosi in questo panorama”.

“Resta da svolgersi soltanto l’Assemblea Elettiva Regionale della FIB Piemonte, che è stata bloccata da una decisione prefettizia, nonostante le normative in vigore permettano l’iter per il rinnovo dei vertici dirigenziali nazionali e territoriali degli organismi sportivi – ha sottolineato De SanctisAnzi, approfitto per esortare a intervenire qualora si registrino chiusure dei bocciodromi, perché lo sport delle bocce rientra nel novero delle discipline consentite. E, partendo da questo presupposto, noi abbiamo aperto l’attività a tutti i tesserati, perché i campionati di serie, di Promozione e le gare agonistiche rientrano nel concetto di manifestazioni di preminente interesse nazionale”.

“L’importante è il rispetto, all’interno dei circoli bocciofili, dell’applicazione dei protocolli di sicurezza e delle linee guida della FIB – ha proseguito De SanctisLa Federazione, inoltre, ha predisposto anche un protocollo sanitario per i casi di Covid, al fine di tutelare i presidenti di società”.

“Tutto il movimento boccistico deve avere fiducia, nonostante l’attività stia proseguendo a rilento – ha incalzato il presidente della FIBÈ un percorso in discesa, sempre rispettando tutte le normative per contenere il contagio. I campionati di serie di Raffa e Petanque hanno preso il via, a breve inizieranno anche quelli del Volo. Ad aprile ci sarà lo start anche per i Campionati Nazionali di Promozione della Raffa. Anche l’attività paralimpica sta riprendendo e il 27 e 28 marzo, al Centro Tecnico Federale di Roma, è in programma una manifestazione di grande interesse nazionale”.

“Auguro al nuovo Comitato regionale un buon lavoro, che sia foriero di novità, e do il benvenuto ai nuovi dirigenti territoriali – ha concluso De SanctisL’auspicio è che si porti avanti l’attività in maniera compatta e in linea con l’orientamento di politica sportiva della Federazione Italiana Bocce”.

 

“Sono soddisfatto per la partecipazione all’Assemblea Elettiva Regionale, poiché, nonostante oggi scatti nuovamente la zona arancione, quasi l’80% degli aventi diritto al voto non è voluto mancare al momento elettivo. Ricambierò questa grande disponibilità delle società bocciofile, mettendo ancora maggiore impegno nell’attività”, ha esordito il presidente della FIB Campania, Antonio Barbato.

“Tra gli obiettivi prefissati, credo che dovremo soffermarci sul rapporto tra Comitato, società e scuola (sono già undici gli istituti scolastici con cui la FIB Campania lavora, ndr) e tra Comitato, società e famiglia, ma dovremo continuare a lavorare sull’integrazione, all’interno delle nostre bocciofile, degli atleti disabili – ha affermato Barbato Ma anche su settore arbitrale e movimento femminile continueremo a lavorare per un rinnovamento dei ranghi arbitrali su un fronte e per una maggiore divulgazione del settore in rosa”.

Dal punto di vista agonistico, il presidente della FIB Campania ha sottolineato come siano due le società che giocano nel campionato di serie A della Raffa e sei in A2, “un motivo di grande orgoglio perché vuol dire che in Campania c’è un’attenzione elevata sull’alto livello”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });