Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

E' uno dei nomi nuovi del neonato Consiglio Federale. Michele Bersezio, classe '91, succede a Claudio Mamino, storico referente della famiglia petanquista dal 2005. Con 5586 voti, gli è stata affidata la responsabilità dell'emergente specialità delle piccole bocce. Inforcata la bicicletta e fissati i pedali, è partito dal capoluogo della Granda per la tappa unica Cuneo-Roma e per apportare il suo già ricco bagaglio di esperienze, maturato a vari livelli, nel parlamento boccistico. La metafora ciclistica si addice a Bersezio che gestisce insieme ad un socio La Bottega della Bicicletta; un'attività commerciale rilevata cinque anni fa.

Oltre alla petanque – dice Michele – il ciclismo è il mio secondo hobby. Due passioni entrambe ereditate dai miei genitori Marco e Marisa. Infatti mi sono avvicinato alle bocce intorno ai 15 anni seguendo le loro partite con gli amici sui campi del Gruppo Sportivo Passatore. Nello stesso club, nel 2002, è nato, grazie a loro, un settore di ciclismo amatoriale che oggi conta centinaia di iscritti. Il mio primo cartellino da giocatore l'ho firmato a 17 anni. Nel frattempo i terreni destinati al volo vennero trasformati in campi per la petanque, e da quel momento è iniziato il mio duplice percorso da atleta e dirigente“.

Come si può dare di più, come fanno Morandi e soci della canzone, occorrono i presupposti indispensabili, e il giovane Bersezio non ha tardato a trovarli mettendo a frutto le indubbie doti. “In quel periodo – precisa Michele – ci fu un rinnovamento societario ed entrai come dirigente nel consiglio del Passatore. Da quel momento implementammo i giochi ed arrivammo ad organizzare i campionati a terne di tutte le categorie nel giugno del 2010. Un impegno non indifferente. Due anni dopo replicammo con i campionati regionali individuali di tutte le categorie, dove riuscimmo a realizzare 196 terreni di gioco nel circondario. Nel contempo avevo iniziato a collaborare con il comitato di Cuneo, prima come esterno, poi come consigliere provinciale. Negli ultimi due anni ho assunto l'incarico di delegato comitariale. La decisione di candidarmi come consigliere nazionale, è arrivata tramite Claudio Mamino, il quale mi chiese se ero intenzionato a intraprendere la nuova esperienza. Accettai la proposta, ne parlai con il presidente De Sanctis, che si disse favorevole, e il resto è noto“.

E si parla già con verbi al futuro. “Appena concluso il primo consiglio – ha precisato Bersezio – ci siamo subito messi al lavoro per essere pronti a concretare idee e progetti. Ovviamente pandemia permettendo. Intanto agiremo sulle disposizioni tecniche. Il coordinatore Moreno Rosati ci ha fornito le linee guida. L'intenzione è quella di renderle più snelle, più comprensibili agli addetti ai lavori. Basta malloppi, spesso assai impegnativi da leggere. Se non riusciamo a realizzare il tutto in questa stagione tribolata, sicuramente partiremo ufficialmente nel 2022. Di pari passo – ha aggiunto il consigliere – cercheremo di unificare diversi capitoli relativi al tesseramento stranieri, ai prestiti, eccetera. Dobbiamo ampliare le platee. La petanque è la specialità più semplice, eppure è la meno diffusa sul territorio. Per quanto attiene i campionati di serie A e A2, il 2021 dovrà essere quello della svolta con gare di andata e ritorno, girone unico, sempre il sabato pomeriggio, da gennaio a giugno, covid permettendo. Per la femminile avremmo stabilito un campionato unico, A e A2; non sono moltissime le squadre. Qualora si raggiungesse un numero elevato, potremmo stabilire dei gironi, anche per ragioni economiche. Ma i progetti sono tanti, e riguardano anche e soprattutto il settore giovanile e scolastico. Purtroppo però tutto è appeso al filo sottile dell'imprevedibilità causata dalle disposizioni anticovid“. 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });