Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Calendario malandrino quello che manda in onda domenica 2 maggio, la nona giornata, seconda di ritorno del massimo campionato femminile. Mette difronte le prime quattro in classifica contro le restanti quattro, e alla luce delle potenzialità in campo potrebbe causare una frattura incolmabile fra i due blocchi composti da Abg Genova, Gsp Ventimiglia, Pontedassio, Costigliolese e da Caragliese, Auxilium Saluzzo, La Bisalta, Centallese. 

INCERTEZZA – La sfida contenente il maggior numero di ingredienti di incertezza, si consuma a Ventimiglia, fra il Gsp e la Caragliese. All'andata prevalsero le cuneesi di misura, ma da allora le due formazioni hanno imboccato strade diverse e adesso sono le frontaliere a presentarsi all'appuntamento con un bagaglio più sostanzioso. Frutto di rendimenti superiori. Il massimo divario si esplica nelle prove individuali dove le padrone di casa possono schierare le migliori soliste del campionato (66 punti dei 96 in palio), vale a dire Bagalà (unica ad aver ottenuto otto vittorie), Donatella Greco, Rosina Greco, Romeo, Binisti, Scalise. Il tecnico Daniele Golè proverà a contrastarne l'efficienza con l'imbattuta Martini (sette su sette), Marateo, Grosso, Oggero, Barra, Fogliato. Meno pesante il confronto fra le coppie, con il Gsp che ne ha già schierato 17 per ricavarne 30 punti, al contrario delle cuneesi che con 11 tentativi hanno strappato 20 punti. Da una parte Rosina Greco-Binisti e Bagalà-Romeo, dall'altra Martini-Grosso e Angonova-Barra, i tandem che possono fare la differenza. 

POTENZIALITÀ – La genovese Abg va a Saluzzo per conquistare l'intera posta in palio. Il biglietto da visita della formazione diretta da Marco Sacco la dice lunga sulle potenzialità delle rossoblù: migliori terne del campionato, con 27 punti, di cui 12 su 12 raccolti dalla pregiata Blelè-Petulicchio-Sacco; migliori coppie, con 36 punti, con le evidenze di Cardo-Sara Ferrera, Cavanna-Petulicchio, Sacco-Orengo; seconde migliori soliste, con 60 punti, grazie a Petulicchio, Sacco, Blelè, Ferrera, Cardo, Cavanna, Orengo. Compito improbo per le saluzzesi che dovranno cercare nel recupero contro la Centallese, i punti necessari per abbandonare la penultima posizione. Altrettanto ardue da scalare le montagne Pontedassio e Costigliolese, da parte della Bisalta e della Centallese. Le imperiesi di Mariolina Zancanella intendono onorare la stella appuntata sul petto lo scorso anno e corrono spedite verso i playoff. Proverà a tenderle qualche trabocchetto il team di Peveragno, ma i numeri pendono inesorabilmente a favore delle liguri. Come quelli della Costigliolese quanto mai impegnata a non perdere di vista il trio di testa e fermamente determinata a farsi valere nei confronti delle donne di Centallo. 

Il programma della nona giornata: Auxilium Saluzzo – Abg Genova, Pontedassio – La Bisalta, Costigliolese – Centallese, Gsp Ventimiglia – Caragliese. 

La classifica: Abg Genova, Gsp Ventimiglia e Pontedassio 18, Costigliolese 15, Caragliese 9, Auxilium Saluzzo e La Bisalta 6, Centallese 3.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });