Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gli azzurri della Boccia Paralimpica si sono ritrovati, lo scorso fine settimana, al Centro Tecnico Federale di Roma per uno stage di preparazione ai Campionati Europei di Siviglia.

 

Agli ordini del ct Giada Zoli, del vice Mauro Perrone, dell’assistente vice-ct Agostina Demartis e del supporto tecnico Giulia Borin sono stati convocati gli atleti: Alessandro Rollo, Diego Gilli, Riccardo Zanella, Ciro Montanino, Elia Vettore, Francesco Stefanizzi, Giulia Marchisio, Carlotta Visconti, Mirco Garavaglia, Riccarda Ambrosi, Renata Busettini e Matteo Tosetti.

Con gli azzurri anche gli assistenti: Davide Visconti, Francesco Tassielli, Marco Zanella, Diego Bertolami, Lidia Ramon, Roberto Marchisio, Elisabetta Rienzi, Martino Miorelli, Umberto Garavaglia, Sabrina Scuoteguazza, Massimo Ferrero e Mario Tosetti.

 

Presenti all’incontro, il presidente federale, Marco Giunio De Sanctis, e il consigliere federale Vincenzo Santucci.

 

De Sanctis, nel suo discorso, rivolto a tecnici, atleti e assistenti, ha rivolto lo sguardo sulle Paralimpiadi di Parigi 2024.

 

“Obiettivo della FIB è la qualificazione alla kermesse a cinque cerchi – ha affermato il presidente della FederboccePer tale ambizioso traguardo FIB metterà a disposizione tutti i mezzi necessari, affinché i nostri atleti possano crescere dal punto di vista tecnico, all'altezza dei più forti atleti a livello internazionale. Ovviamente servirà un cambio di mentalità, rivolto a all’agonismo nella più ampia accezione del termine”.

 

“Servirà il massimo impegno da parte di tutti e gli atleti dovranno seguire piani di lavoro all'altezza del circuito olimpico, iniziando a gareggiare con continuità nelle competizioni nazionali e internazionali – ha sottolineato De Sanctis – È una sfida che intraprende la Federbocce, che dovrà cercare di essere presente come Federazione a Parigi 2024”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()