Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

‘Pianeta Boccia’ è l’ultima nata tra le società di Boccia Paralimpica. “A ottobre 2020 ci siamo trasformati da gruppo di persone che condividono lo stesso obiettivo in una società sportiva”, ha affermato Manuel Tartaglia, atleta, consigliere del club e responsabile regionale della disciplina.

 

“Appena iniziata l’avventura ci siamo dovuti fermare, ma la voglia di impegnarci per far crescere il nostro gruppo non è mai mancata – ha evidenziato Tartaglia – Organizziamo incontri telematici, ci alleniamo facendo di necessità virtù e cerchiamo di coinvolgere altre persone, in modo da ripresentarci al Centro Tecnico Federale con un gruppo più numeroso”.

 

“Abbiamo notato come, nella maggior parte dei casi, sia amore a prima vista, ma soprattutto come sia facile creare l’entusiasmo – ha sottolineato Manuel Tartaglia – La location del nostro impianto ci aiuta molto. Il nostro obiettivo, essendo tutti nuovi, è quello di diventare bravi per poter sfidare anche gli atleti che giocano già da diversi anni”.

 

“Abbiamo una pagina Facebook, che si chiama ‘Pianeta Boccia’, che utilizziamo come strumento di divulgazione e promozione delle nostre attività”, ha concluso Manuel Tartaglia.

 

Il primo Consiglio direttivo della società ‘Pianeta Boccia’ è così composto: Fabio Ceccarelli è il presidente, il vice è Daniele Risa, Sabina Pietrangeli è la segretaria e tesoriera, i consiglieri sono Giulio Marchetti, Manuel Tartaglia e Andrea Terriaca.

 

“Siamo arrivati alla costituzione della società dopo un lavoro di un anno – ha raccontato il presidente del club, Fabio Ceccarelli – Abbiamo avuto un primo incontro con i dirigenti federali a ottobre 2019, iniziando un lavoro che, un anno dopo, ci ha condotti alle firme per la fondazione della società ‘Pianeta Boccia’. L’obiettivo, tra gli altri, è quello di creare un punto di ritrovo per i ragazzi e il Centro Tecnico Federale è un luogo che può fungere sia da sede per gli allenamenti sia per socializzare”.

 

“Abbiamo deciso con mia moglie, Sabina Pietrangeli, di avvicinarci allo sport perché abbiamo notato come, dopo le scuole Medie, gli amici di nostro figlio abbiano iniziato ad allontanarlo”, ha spiegato il presidente Fabio Ceccarelli.

 

“Nostro figlio Francesco, che oggi ha 21 anni, nove anni fa è stato investito davanti alla scuola, diventando una persona con disabilità – le parole di Ceccarelli – Abbiamo iniziato a toccare con mano quanto siamo ancora lontani da una nuova cultura della disabilità. I nostri ragazzi, spesso, non sono affatto considerati nella società civile. Puntiamo a far cambiare il punto di vista verso il mondo della disabilità”.

 

“Abbiamo pensato a questa disciplina perché può essere praticata anche dai disabili gravi – ha proseguito Fabio Ceccarelli – Nel 2012 abbiamo conosciuto, nel corso di una degenza all’ospedale, Valentina Carratta. Nel 2018 abbiamo letto un post della mamma che parlava dello sport delle bocce. Mia moglie, da quel momento, ha iniziato a informarsi su questa disciplina sportiva”.

 

“Abbiamo scritto alla Federazione Italiana Bocce – il racconto del presidente della società romana – Siamo stati in contatto con l’allora presidente della FIB Lazio e oggi consigliere federale Vincenzo Santucci, che ci ha guidato nelle tappe d’avvicinamento a questo sport. La FIB e il presidente Marco Giunio De Sanctis, inoltre, sono stati, sin dall’inizio, favorevoli al nostro progetto e, oggi, aver sede al Centro Tecnico Federale è, per noi, motivo di orgoglio. Ma, soprattutto, la struttura sportiva del Torrino, dove sono stati installati i campi per la Boccia Paralimpica, è un luogo dove possono essere raggiunti obiettivi sportivi e sociali per i nostri ragazzi”.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()