Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Auxilium Saluzzo ha iscritto il proprio nome nell’albo d’oro del campionato di società Under 15 del Volo. A compiere l’impresa, succedendo agli udinesi del Quadrifoglio Fagnagna, i giovani atleti allenati da Paolo Costa, il quale si avvale dei consigli atletici e tattici di Simone Mana.

Federico Bellino, Matteo Costa, Francesco Costa, Nicolò Buniva, Matteo Macario Gioanas sono i neo-campioni d’Italia.

“È stato un fine settimana memorabile – ha affermato il tecnico Paolo Costa – Abbiamo vinto la finale contro i nostri corregionali della Pro Valfenera, che già avevamo incontrato nella fase regionale e, dunque, conoscevamo dal punto di vista tecnico-tattico. Siamo felici perché abbiamo vinto con un gruppo molto giovane, tra l’altro, in finale, al cospetto di una squadra che già l’anno scorso aveva disputato il match valido per l’assegnazione dello scudetto”.

“Avremmo potuto chiudere anche prima la finale e siamo riusciti a reagire anche nei momenti più difficili – il commento del tecnico piemontese – Abbiamo capito che avremmo potuto vincere lo scudetto dopo aver battuto la fortissima Saranese. I miei ragazzi sono riusciti a giocare liberi da ogni pressione, rispondendo sempre alla grande alle sollecitazioni degli avversari”.

“Lo scudetto vinto in terra cuneese, ovvero a casa nostra, è quanto di più bello avremmo potuto fare – ha proseguito Paolo Costa – Nel 2020 siamo andati vicini alla disputa della finale, perdendo lo spareggio in semifinale per 4-3 proprio contro la Pro Valfenera in un match equilibratissimo. I ragazzi stanno crescendo insieme dal punto di vista anagrafico e tecnico-tattico. Spero che questo successo possa fungere da eco per altri giovani. Siamo una disciplina sportiva che meriterebbe il palcoscenico olimpico e a Centallo abbiamo visto quanto sia agonistico il nostro sport”.

“A livello di immagine e comunicazione, così come sul settore giovanile, la FIB sta lavorando bene. È importante anche che chi lavora con i ragazzi sia qualificato, così come si sta facendo nell’ultimo periodo con i corsi di formazione e aggiornamento – ha concluso Costa – Nell’ultimo fine settimana, insieme con i ragazzi, abbiamo seguito gli aggiornamenti in tempo reale sul sito federale e sui social. I ragazzi si sono rivisti, appena dopo gli incontri, in foto. Per i nostri atleti anche la vetrina della diretta streaming. Non potevamo chiedere di meglio per un fine settimana destinato a restare nella storia del nostro club”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });