Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Una giornata promozionale per la disciplina sportiva della Boccia Paralimpica. Cremona è stata al centro di una interessante iniziativa, alla quale hanno collaborato, con un lavoro sinergico, la Federbocce, la FIB Lombardia, l’assessorato allo Sport del Comune di Cremona, l’ASL, l’ASST di Cremona, la UISP Cremona, il CRAL – Aziende Sanitarie Cremonesi, l’Anffas, l’Associazione Amici di Gianni e Massimiliano, l’Associazione Marcotti Osvaldo, le cooperative Il Ventaglio Blu, il Cerchio, Agropolis e la squadra della SuperHabily di Abbiategrasso.

Al centro sportivo ‘CRAL – Aziende Sanitarie Cremonesi’ una trentina di persone dei centri diurni e una decina di bambini e ragazzi della Neuropsichiatria Infantile hanno provato a cimentarsi con la Boccia. All’evento hanno partecipato anche gli alunni del Liceo Sportivo ‘Vida’ e gli studenti del corso universitario di Fisioterapia.

Un modo per conoscere le opportunità che offre la disciplina sportiva della Boccia Paralimpica: sportive, terapeutiche e di socializzazione.

A fungere da ‘Ciceroni’ sono stati Mauro Perrone, già atleta della nazionale e referente nazionale della Federbocce per la disciplina, e Matteo Volontieri, portacolori della SuperHabily di Abbiategrasso.

L’obiettivo della giornata promozionale, alla quale per la Federbocce Lombardia ha preso parte il vice-commissario Bruno Casarini, è stato quello di fondare una società di Boccia Paralimpica anche a Cremona sulla scia di quanto si è fatto negli ultimi anni nella provincia di Milano.

La tappa di Cremona ha fatto seguito all’evento promozionale di Modena, precedendo gli appuntamenti del 3 dicembre all’Unità Spinale dell’Ospedale ‘Niguarda’ di Milano e del 7 dicembre a Roma.

“È stata una giornata importante – il commento di Mauro Perrone – Stiamo facendo un lavoro capillare sul territorio per far conoscere la Boccia Paralimpica in tutta Italia. Una disciplina sportiva che, grazie a quanto sta facendo la Federazione Italiana Bocce, negli ultimi due anni è cresciuta, in maniera esponenziale, per numeri e qualità. Si è fatto tanto, ma c’è ancora molto da fare. Siamo pronti a proseguire questo lavoro. Conosciamo le potenzialità della Boccia Paralimpica. Per questo continueremo a far crescere il movimento, sia dal punto di vista dei praticanti sia da quello agonistico. L’evento di Cremona ha dimostrato ancora una volta come questo tipo di eventi porti entusiasmo e i ragazzi, con le loro famiglie, si appassionano al primo impatto”.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });