Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Andrè Ramos, Dmitry Kozmin, Christoffer Haghdal e Boris Nicolai. Sono queste le prime quattro medaglie d’oro assegnate al BISFed Boccia Regional Open di Olbia.

La giornata interamente dedicata alle fasi a eliminazione diretta dell’Individual ha premiato soprattutto la selezione portoghese, capace di aggiungere ben quattro punti al proprio medagliere. Nel derby tutto di marca lusitana previsto per la finalissima della BC1, Andrè Ramos – numero 20 del ranking BISFed – è riuscito ad avere la meglio in maniera piuttosto netta sul compagno Antonio Marques, sconfitto con un perentorio 7-0. Il terzo gradino del podio è andato invece all’esperto olandese Daniel Perez (favorito della viglia), capace di regolare al tie break il russo Mikhail Gutnik.

La Russia è riuscita invece a centrare l’oro nella categoria BC2, che ha visto il trionfo di Dmitry Kozmin (testa di serie numero 10 al mondo). Nulla da fare per l’israeliano Nadav Levi, sconfitto per 3-1 e costretto ad accontentarsi della medaglia d’argento. La finale per il terzo e quarto posto ha invece sorriso all’olandese Bernd Meints, vittorioso di misura sul quotato portoghese Abilio Valente (8-7).

La finale più tirata è stata senza ombra di dubbio quella della categoria BC3, che ha visto confrontarsi due outsider come l’astro nascente Samir Van der Beken (Francia) e la sorpresa svedese Christoffer Haghdal. Quest’ultimo, numero 33 del ranking BISFed e lanciato verso la conquista di un posto alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, ha prevalso al tie break dopo il pari per 3 a 3 al termine dei quattro end regolamentari.

La BC4, infine, ha registrato il dominio del tedesco Boris Nicolai, che ha rispettato in pieno i favori del pronostico regolando prima il forte ucraino Kolinko in semifinale, poi l’esperta portoghese Carla Oliveira nell’atto conclusivo. Kolinko si è consolato con la medaglia di bronzo, ottenuta dopo aver superato al tie break il coraggioso spagnolo Vasile Agache.

Oggi, al PalAltoGusto, si riaccendono i fari sulla selezione azzurra, che dopo aver salutato al primo turno le competizioni individuali, proverà a rifarsi nelle gare a coppie e a squadre. Particolari speranze sono riposte nella coppia BC3, composta da Mirco Garavaglia e Carlotta Visconti. Nonostante una sfortunata prima fase di torneo, entrambi sono parsi in buono stato di forma.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });