Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Lampi sulla cuneese Centallo; e il cielo della petanque torna ad incendiarsi con una due giorni – sabato 12 e domenica 13 settembre - dedicata alle battute decisive dei massimi campionati maschile e femminile, celebranti semifinali e finali, nell'attesa che sull'albero degli scudetti fiorisca quello che porta il numero 24.

 

MOTORI - In procinto di presenziare alle sfide conclusive, il presidente federale Marco Giunio De Sanctis fa sua la mitica frase che immancabilmente lo starter della 500 miglia di Indianapolis pronuncia poco prima di dare il via alla corsa: “Signori, accendete i vostri motori“. “Dopo gli scudetti degli Under 18 e 15 – afferma il massimo responsabile di Federbocce che ha riproposto la propria candidatura al prossimo quadriennio – stiamo per assegnare i primi dell'alto livello. Quando il coronavirus stava cercando di strozzare i campionati, ci siamo travestiti da guardie e glieli abbiamo tolti di sotto. Tornano così i sogni e le sfide decisive coniugate al futuro. Pure grazie agli sforzi delle società e degli atleti. Nel prossimo fine settimana, anche gli amanti della petanque vivranno due giorni di suggestioni, di emozioni, l'ebbrezza e la gioia pura del boccismo dei grandi“.

 

SEMIFINALI - Ad introdurre la kermesse tricolore saranno le semifinali. I campioni in carica della Valle Maira affrontano la Vita Nova. Derby cuneese, Dronero contro Savigliano. L'imbattuta capolista (6 vittorie, 1 pari), dopo 8 scudetti vuole suonare la nona sinfonia. Compito arduo per gli sfidanti che soltanto nelle prove a coppie vantano il miglior rendimento del campionato. L'imperiese San Giacomo cerca la rivincita della finale persa lo scorso anno. Ma per farlo deve superare la Bovesana. Entrambe sono reduci da 5 successi, più due pareggi per i liguri e due sconfitte per i cuneesi. Seriazioni statistiche depongono a favore dei primi, sia nel rendimento a terne, che a coppie e individuale.

 

FEMMINILE - Avvincente incertezza accompagna lo spareggio playoff al femminile. Caragliese e Pontedassio, appaiate da 5 vittorie e due sconfitte, si sfidano per un posto in finale. Attendono l'esito le donne della San Giacomo, campione in carica, a caccia del loro quarto scudetto.

 

La fasi finali della due giorni centallese, diretta dall'arbitro Diego Armando, potranno essere vissute in diretta streaming e successivamente in sintesi da parte della Rai.

per  

Contemporaneamente alla disputa dei playoff, sui campi saluzzesi dell'Auxilium (direttore di gara Luciano Fiandino) si consumeranno i playout. La sfida salvezza al maschile fra Auxilium e Costigliolese dirà chi dovrà retrocedere insieme alla genovese CPS, mentre lo spareggio femminile fra Auxilium e Ronchese sceglierà la compagna di sventura della già retrocessa S.Margherita Marassi.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });