Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Prima esperienza per la Montegranaro nel campionato di società femminile e passaggio del primo turno eliminatorio per le marchigiane allenate da Massimiliano Di Battista. Il team fermano, ancora in corsa per l’accesso alle final four scudetto, nell’andata dei quarti di finale ha ceduto il passo, sulle proprie corsie, alla Bocciofila Spello per 5-3, “un risultato per il quale partiamo svantaggiate per il superamento del turno, seppur con l’ambizione di volerci comunque provare forti del nostro entusiasmo”, ha commentato il tecnico Di Battista.

Le ragazze di Montegranaro hanno superato il primo turno eliminatorio al termine di un girone con tre squadre marchigiane, rivelatosi particolarmente equilibrato. Montegranaro, Spazio Stelle e Tolentino hanno chiuso a quota cinque. Decisivo per il primo posto finale la differenza set nell’unico incontro vinto.

 

“È stato un raggruppamento appassionante – le parole di Massimiliano Di BattistaTre squadre con un cammino identico che avrebbero meritato tutte la possibilità di giocare i quarti di finale”.

“Abbiam perso contro le giovani umbre della Bocciofila Spello – le parole del tecnico del MontegranaroUna squadra giovanissima ma di grande qualità. Noi abbiamo dato il meglio, considerando che siamo alla prima partecipazione a un campionato a squadre e con alcune atlete che hanno iniziato a giocare da poco”.

 

Abbiamo partecipato al campionato di società per non disperdere il lavoro effettuato in società, perché dopo l’emergenza sanitaria c’era il rischio di disperdere quanto avevamo fatto per avviare il movimento femminile”, ha spiegato Di Battista.

Montegranaro può contare su una formazione che vede in campo atlete di generazioni completamente differenti: dalla classe 1944 Ines Sabbatinelli (madre dell’attore e regista Neri Marcorè) alle giovanissime Francesca Cannella (2004) e Sofia Pistolesi (2008). Quest’ultima, inoltre, ha modo di condividere l’esperienza sportiva con la madre, Ombretta Centioni, componente del team e “avviata allo sport delle bocce proprio dalla figlia”, ha sottolineato e concluso il tecnico Massimiliano Di Battista.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });