Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

La vittoria di Nova Inox Mosciano su Enrico Millo nel big match del girone 1; la conferma del momento positivo per Oikos Fossombrone e Bocciofila Possaccio nel girone 2; i successi in trasferta di MP Filtri Caccialanza e dei campioni d'Italia di Boville Marino: questi i dati più significativi emersi dalla sesta giornata del campionato di serie A di Bocce, specialità Raffa, andata in scena nel pomeriggio di sabato 27 febbraio 2021.

Da segnalare, inoltre, i risultati dei due recuperi che si sono svolti domenica 28 febbraio: l'incontro tra Enrico Millo e Giorgione3Villese si è chiuso in pareggio, sul 4 a 4; identico il risultato tra Oikos Fossombrone e Boville Marino.

GIRONE 1

I teramani di Nova Inox Mosciano mantengono la testa della classifica dopo aver battuto per 6 a 2 i salernitani di Enrico Millo. Alla forza e all'entusiasmo della squadra abruzzese, che può schierare il campione del mondo Gianluca Formicone, i campani non sono riusciti a contrapporre un'adeguata resistenza: alcuni elementi del team presieduto e allenato da Franco Montuori, infatti, hanno mostrato un'insufficiente condizione psico-fisica. Tant'è vero che, anche nel recupero di domenica con i trevigiani di Giorgione3Villese, non sono stati in grado di andare al di là del pareggio.

La squadra veneta, che ha raccolto l'eredità sportiva di Fashion Cattle, non sta attraversando un buon momento: sabato, in effetti, è stata sconfitta per 6 a 2 da Accessori Moda Kennedy di Nola (Napoli), matricola che, turno dopo turno, sta prendendo sempre più confidenza con la massima serie.

Successo esterno, invece, per i milanesi di MP Filtri Caccialanza che, a Potenza Picena, si sono imposti per 7 a 1 su Pamperduto Montesanto, fanalino di coda della classifica. Il team lombardo, se pur privo del capitano Marco Luraghi, ha dimostrato nell'occasione una chiara superiorità sotto il profilo tecnico: per i marchigiani, insomma, non c'è stato nulla da fare.

I veronesi di Vigasio Villafranca hanno finalmente ottenuto la prima vittoria nel torneo, avendo superato per 6 a 2 i frusinati di NCDA Capitino: in complesso, la formazione di mister Massimo Nicolini ha offerto una discreta performance. Invece, la squadra di Isola del Liri non ha saputo tener testa agli avversari, disunendosi soprattutto nella seconda parte dell'incontro.

GIRONE 2

Sconfitta interna per APER Capocavallo, formazione che rimane così ancorata al fondo della classifica: i perugini sono stati costretti a soccombere di fronte ai campioni d'Italia di Boville Marino. Al termine di un incontro spigoloso, i laziali hanno prevalso per 5 a 3 grazie alla propria esperienza e a un'indubbia caratura tecnica. La domenica, con Oikos Fossombrone, sono state queste stesse caratteristiche a consentire alla formazione campione d'Italia di uscire imbattuta dal recupero. Alla fine, il tabellone ha decretato un pareggio che accontenta entrambe le squadre; tuttavia, è giusto rilevare che, con un pizzico di fortuna, i pesaresi avrebbero addirittura potuto vincere la gara.

Gli emiliani di Rubierese Arag, impegnati in casa con Invoice C.B. Cagliari, si sono riscattati dopo le ultime cocenti sconfitte, rimediate a Verbania e a Roma. La squadra allenata da Mirco Ruozi ha superato agevolmente per 7 a 1 gli isolani, il cui team, almeno fino a questo momento, ha deluso le aspettative dei tifosi: la sensazione è che la squadra cagliaritana sia una seria candidata alla retrocessione, a meno che non faccia registrare al più presto una netta inversione di tendenza sia nella conduzione delle partite sia sotto il profilo caratteriale.

A valanga, di nuovo, la capolista Possaccio di Verbania, che ha battuto per 7 a 1 CVM Moving Systems di Montegridolfo. La matricola piemontese ha offerto un'ulteriore dimostrazione del proprio valore, confermando di poter ambire a importanti traguardi. Il team riminese, apparso un po' in disarmo, non è riuscito ad adattarsi alla scarsa scorrevolezza delle corsie della Bocciofila Possaccio, che ha saputo capitalizzare al meglio - così come in altre occasioni - il vantaggio di giocare in casa.

Terza vittoria in una settimana per Oikos Fossombrone: infatti, dopo le vittorie conquistate nel precedente week-end, la squadra di Pesaro Urbino ha incamerato altri tre punti, avendo vinto per 5 a 3 con Fontespina di Civitanova Marche al termine di un incontro piuttosto incerto: i maceratesi hanno avuto la possibilità di pareggiare, ma non ce l'hanno fatta. Una doverosa citazione va fatta per il talentuoso Andrea Cappellacci, punto di forza di Oikos Fossombrone che, con pieno merito, veleggia adesso nella parte alta della classifica.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });