Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il massimo campionato femminile del volo celebrerà domenica 3 marzo la penultima giornata della fase di qualificazione ai quattro posti in palio dei playoff. Questo turno numero 17 potrebbe già chiudere aritmeticamente il discorso e consegnare i biglietti d'ingresso utili alla disputa della final four. Ma tutto è possibile e non è escluso che alcuni nodi si sciolgano soltanto nell'ultima giornata. Prima di addentrarci nel merito delle tre sfide in programma, la classifica ci consegna due certezze: quelle della già raggiunta qualifica da parte delle fossanesi della Forti Sani e delle udinesi campionesse in carica della Buttrio. Proprio queste ultime possono emettere in anticipo le sentenze sulla prima parte del campionato, superando la Centallese, quinta in classifica a 12 punti. In questo caso, anche se le cuneesi vincessero il successivo match casalingo, ancora contro Buttrio,  (diavolerie del calendario), e arrivassero a quota 14, raggiungendo la Saranese (ammesso che questa perda in casa contro la Bassa Valle nell'ultima giornata), sarebbero penalizzate dalla classifica avulsa. La discriminante dello scontro diretto è infatti favorevole alle saranesi, vincenti due volte (14-10 e 16-8) nei confronti del club di Centallo. Quindi per alimentare il lumicino-ino-ino della speranza, Giorgia Rebora e socie non devono perdere in Friuli, battere Buttrio al ritorno e augurarsi che la Saranese cada in casa con Bassa Valle.

 

Chi è in procinto di occupare la terza poltrona, è la Borgonese. La formazione di Paola Alpe è chiamata a disputare il ritorno dell'incontro con Bassa Valle, una settimana dopo la sfida consumata in casa delle aostane e vinta 18-6. Alle borgonesi basta un punto per archiviare la pratica qualificazione. Alla luce del match di andata è improbabile che facciano harakiri. Qualora ciò accadesse e la sconfitta si ripetesse pure nel confronto successivo in casa contro la Forti Sani, la Borgonese potrebbe essere raggiunta dalla Saranese, entrambe a quota 16 punti. Pure in questa circostanza gli scontri diretti darebbero ragione al team di Borgone (13-11, 17-7) che manterrebbe il terzo posto.

 

La capolista Forti Sani va a far visita alla Pramaggiore, penultima con 7 punti. Le donne di Fossano non dovrebbero aver problemi  a salire a quota 22. E qui il campionato potrebbe vivacizzarsi nella corsa a garanzia  della miglior posizione in vetta, non tanto fra Buttrio e Borgonese (anche nell'ipotesi remotissima di una chiusura a pari punti, sarebbe avvantaggiata la squadra udinese per il miglior scontro diretto, 15-9, 12-12), quanto fra Buttrio e Forti Sani. Arrivare primi significa incrociare in semifinale la quarta classificata. Per mantenere sino alla fine la leadership, le fossanesi devono superare Pramaggiore e andare successivamente a vincere nella tana della Borgonese. Un pareggio potrebbe non bastare perchè in caso di duplice successo della Buttrio, prima in casa con la Centallese, poi sui campi di Centallo (impresa non impossibile), a parità di punteggio (23) la squadra friulana godrebbe della miglior classifica avulsa nei confronti delle cuneesi, per mezzo della seconda discriminante. Infatti l'ulteriore parità derivante dallo scontro diretto (14-10, 10-14), verrebbe rotta dal totale dei punti acquisiti in tutte le prove (attualmente 10 in più a favore della Buttrio). Insomma una ridda di ipotesi più cara ai ragionieri che agli appassionati.

 

Prima che cali il sipario un po' di curiosità. La migliore interprete del combinato, fra quante ne hanno disputato oltre la metà,  è Valentina Basei (Saranese) con 19 punti su 26. Gli score più alti appartengono a Botteon (Pramaggiore), Bulla (Bassa Valle) e Caterina Venturini (Buttrio), tutte con 26 punti. Coppie più redditizie: Perotto-Carlini (Borgonese) con 10 punti su 10, Setti-Cescon (Saranese) con 8/10, Gerbaudo-Pautassi (Forti Sani) con 12/16. Le migliori soliste: Valentina Avveduto (Forti Sani) con 24 su 24 e Caterina Venturini con 22 su 22. Migliori staffette per resa, Ziliotto-Depetris (Borgonese) e Cescon-Basei (Saranese) con 15 punti su 16; per punteggio Venturini V.-Venturini C. (Buttrio) con 42 su 51. Nel progressivo svetta Giorgia Rebora (Centallese) a punteggio pieno con i suoi 24 punti su 24, mentre lo score migliore è di Virginia Venturini con 39 su 43. La regina del tiro di precisione è Caterina Venturini: 16 punti su 16 e 30 di punteggio.

Gli incontri di domenica 3 marzo: ore 9.30 Buttrio-Centallese (Pontani) e Pramaggiore-Forti Sani (Piaia); ore 14.30 Borgonese-Bassa Valle (Castagneri).

 

Nella foto il team della Forti e Sani

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });