Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’ASD Lupus di San Cesario di Lecce è una società che pratica la Boccia Paralimpica. Fondata nel 2014, si è affiliata alla Federazione Italiana Bocce nel 2018. La società annovera cinque atleti della categoria BC1, due di BC2 e due della categoria BC3.

Il team salentino è presieduto da Andrea Cozza, che è anche un atleta della categoria BC2, ed è coadiuvato dal vice-presidente Giuseppe Rollo (giocatore BC1), dalla segretaria Lucia Ianne e dal consigliere societario Antonio Cozza.

 

“Una quindicina di ragazzi si allenano con la nostra società – ha affermato la dirigente Lucia IanneNell’ultimo periodo si sono avvicinati altri ragazzi al nostro team e alla disciplina della Boccia Paralimpica. C’è grande entusiasmo e voglia di crescere dal punto di vista tecnico-tattico. Non appena è stato possibile ricominciare a giocare dopo le restrizioni dovute alla pandemia, i ragazzi sono tornati immediatamente alla loro passione”.

 

Gli atleti della Lupus 2014 si allenano al Camposcuola Coni ‘Montefusco’ di Lecce e nella palestra della Parrocchia di San Bernardino Realino a San Cesario di Lecce “e ora stanno preparando i Campionati Italiani, che si terranno al Centro Tecnico Federale di Roma dal 22 al 24 ottobre”, ha sottolineato Ianne.

“I ragazzi stanno aspettando con entusiasmo l’appuntamento tricolore”, le parole di Ianne.

 

“La Lupus 2014 nasce dall’allora Filanto 2001, società presieduta da Rosalba Cazzato – racconta Lucia IanneAlla sua scomparsa i ragazzi, che fino a quel momento praticavano diverse discipline sportive, hanno rifondato il club, dedicandosi alla Boccia Paralimpica, ovvero allo sport che più li appassionava e per il quale tutti potevano più facilmente allenarsi e giocare. La Boccia Paralimpica, come noto, è praticabile anche da persone affette da disabilità gravissime. Io, da dirigente, già ero parte dell’altra società, favorendo questo passaggio al nuovo club e alla Boccia”.

 

“Tra i ragazzi c’è un rapporto di amicizia e collaborazione – ha sottolineato IanneI nostri atleti condividono gli allenamenti e anche le attività ludico-ricreative. In società c’è grande cooperazione tra atleti, dirigenti e genitori. Ognuno si impegna affinché i nostri ragazzi possano allenarsi e gareggiare anche fuori dalla Puglia”.

“Abbiamo in mente come società di organizzare i campionati regionali nel 2022 e tornare anche a fare attività promozionale per avvicinare altri ragazzi alla nostra squadra e alla disciplina della Boccia Paralimpica”, ha concluso Ianne.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });