Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Diciotto atleti di undici società di Boccia Paralimpica hanno ottenuto gli scivoli / rampe, partecipando al bando denominato ‘Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano’, per il quale il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha sottoscritto un accordo con il Comitato Italiano Paralimpico, la società Sport e Salute e l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro per gestire il fondo.

Le società affiliate alla Federazione Italiana Bocce potevano presentare la domanda per l’acquisto dell’ausilio sportivo per un importo massimo finanziabile di 2.160 euro cadauno.

Le undici società sono: la bellunese Sport Assi, l’Orange Bowl Padova, le pugliesi Sannicolese e Lupus 2014, Modena Est, Grossetano, Sardegna Sport Cagliari, la romana Pianeta Boccia, la campana Roccadaspide, le siciliane Red Cobra Onlus e Pro Sport.

“Mi complimento con le società che hanno inoltrato la domanda, permettendo a diciotto atleti della Boccia Paralimpica di poter acquistare la rampa / scivolo – il commento del presidente federale Marco Giunio De SanctisA dire il vero, però, mi sarei aspettato un maggior numero di richieste. Al contempo, comunque, possiamo considerare la partecipazione a questo bando come il primo passo in avanti per lo sviluppo della Boccia Paralimpica in Italia”.

“Sulla disciplina, prima dell’emergenza sanitaria, stavamo facendo un ottimo lavoro, che dal punto di vista promozionale è proseguito anche durante la pandemia – ha proseguito De SanctisNon appena sarà possibile riprenderemo a pieno ritmo tutte le attività per diffondere questa disciplina, bella e molto particolare, su tutto il territorio nazionale”.

“Mi auguro che, nell’immediato futuro, il Comitato Italiano Paralimpico continui, come sta già facendo in maniera egregia, a prevedere ulteriori misure in favore di tutto il movimento boccistico paralimpico”, ha concluso il presidente Marco Giunio De Sanctis.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()