Si è conclusa alla Scuola Secondaria di 1° Grado “Il Passignano” di Barberino Tavarnelle la prima parte del Progetto Scuola Attiva Junior, l’iniziativa di Sport e Salute che introduce le discipline sportive in orario curricolare. L’adesione al progetto da parte dell’istituto tavarnellino ha portato le ragazze e i ragazzi delle 15 classi a cimentarsi in lezioni di Bocce, condotte da un educatore sportivo scolastico federale, il sancascianese Claudio Costagli.

Gli incontri, coordinati con il referente del progetto per “Il Passignano”, Prof. Alessio Lazzeri, e con il docente di Educazione Motoria Prof. Francesco Provvedi, hanno portato inizialmente i ragazzi a riflettere sui concetti di gioco e di sport e a conoscere la disciplina di Bocce nelle sue sfaccettature anche più inattese. Tra giochi di accosto e bocciata, esercitazioni dinamiche e altre più incentrate sulla concentrazione e la strategia, le lezioni hanno coinvolto gli alunni delle prime, delle seconde e delle terze. “Le Bocce nel sentire comune sono associate esclusivamente agli anziani e immaginate con un gioco statico e noioso. I ragazzi non immaginavano che avrebbero corso così tanto e provato lanci in modi così diversi” racconta Costagli. “Le neuroscienze ci dicono che è molto efficace attivare processi di apprendimento tramite divertimento ed emozioni positive, pertanto impostiamo le lezioni su giochi dinamici, capaci di attivare schemi motori e non solo, stimolandoli a risolvere compiti motori attraverso la scoperta della tecnica”. Gli incontri hanno dimostrato la forza inclusiva delle Bocce, coinvolgendo proprio tutti. In particolare una lezione è stata incentrata sulla Boccia Paralimpica, la specialità boccistica rivolta a persone con disabilità fisiche gravi, che possono giocare grazie ad ausili e bocce più leggere e malleabili. Costagli, tecnico paralimpico Federbocce, ha illustrato la Boccia a tutta la classe per poi avviare al gioco un’alunna che, con l’aiuto degli insegnanti di sostegno e dei compagni di classe, è riuscita a lanciare, eseguendo accosti e bocciate. “La Boccia Paralimpica è un’opportunità straordinaria per tutti coloro che hanno disabilità gravi, Federazione Italiana Bocce la promuove; pertanto ringraziamo la Dirigente Scolastica che ci ha creduto e ci ha consentito di introdurla a scuola. In particolare ci soddisfa e ci inorgoglisce il riscontro positivo da parte dell’alunna e degli insegnanti” conclude Costagli.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/toscana/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()