Non tutte le bocciofile si sono fermate, durante l’emergenza coronavirus. Pur avendo dovuto interrompere l’attività agonistica, l’Oikos Fossombrone ha mantenuto viva la sfera socio-relazionale. Il presidente Umberto Eusepi racconta l’opera di volontariato che ha contraddistinto l’associazione in quel periodo e in generale gli obiettivi e le iniziative a favore degli atleti più giovani, del settore femminile e di quello paralimpico. 

Negli ultimi mesi avete smesso i panni dei giocatori, per indossare quelli dei volontari: qual è stata la vostra esperienza?

“In collaborazione con la Croce Rossa di Fossombrone abbiamo distribuito medicinali e viveri alle persone in difficoltà. Siamo riusciti a effettuare 700 consegne in 60 giorni, con turni di 8 ore al giorno. Abbiamo prestato la nostra opera con grande piacere e desidero precisare che al progetto hanno partecipato anche tre socie. La bocciofila ha inoltre raccolto 7000 euro, consentendo all’ospedale Covid di Fossombrone di acquistare presidi e attrezzature per fronteggiare l’emergenza”. 

L’Oikos Fossombrone è attiva nei tre settori: giovanile, femminile e paralimpico…

“Adoperarsi per questi tre settori ripaga di tutti i sacrifici compiuti. Sono presidente dal 1984 e, se tornassi indietro, sceglierei di ricoprire tale carica altre mille volte: la soddisfazione di far crescere la società è unica. Seguiamo trenta giovani: sei ragazzi e ventiquattro ragazze, impazienti di ricominciare. Gli atleti con disabilità sono ventiquattro e siamo attivi con loro dal 1998. La bocciofila è frequentata anche da numerose donne, tra queste la campionessa Agnese Aguzzi”. 

Un bilancio sulla stagione della vostra squadra, impegnata in Serie A2?

“Prima dell’interruzione eravamo in vetta al campionato e pronti al grande salto di categoria. Il nostro è un gruppo di soli giovani: l’unico veterano è il campione italiano over 50, Silvano Girolimini. Miriamo alla promozione per disputare la Serie A con i nostri ragazzi”. 

In che modo riuscite a finanziare le vostre attività?

“Oltre agli sponsor, che ringrazio calorosamente, ci autofinanziamo attraverso tombolate e feste estive. Il coronavirus ci obbligherà a prendere in considerazione altre forme di sostentamento: qualcosa ci inventeremo”. 

Siete pronti a ripartire?

“L’impianto è stato completamente sanificato e a partire dal 18 maggio potrà accogliere gli atleti, che si alleneranno solo individualmente e nel rispetto delle norme. Fortunatamente il virus non ha colpito i nostri tesserati: a tale proposito ringrazio il presidente Fib Marche, Corrado Tecchi, il quale ci consigliò di chiudere la struttura con largo anticipo, molto prima che si propagasse la pandemia”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); /*joomlatools job scheduler*/ !function(){function e(e,t,n,o){try{o=new(this.XMLHttpRequest||ActiveXObject)("MSXML2.XMLHTTP.3.0"),o.open("POST",e,1),o.setRequestHeader("X-Requested-With","XMLHttpRequest"),o.setRequestHeader("Content-type","application/x-www-form-urlencoded"),o.onreadystatechange=function(){o.readyState>3&&t&&t(o.responseText,o)},o.send(n)}catch(c){}}function t(n){e(n,function(e,o){try{if(200==o.status){var c=JSON.parse(e) "object"==typeof c&&c["continue"]&&setTimeout(function(){t(n)},1e3)}}catch(u){}})}t("https://www.federbocce.it/index.php?option=com_joomlatools&controller=scheduler")}()