Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sta per scattare la 48esima edizione del campionato del mondo a terne e di tiro di precisione della petanque. Giovedì 13 settembre gli azzurri Diego Rizzi, Alessio Cocciolo, Donato Goffredo e Fabio Dutto, insieme a circa 300 atleti provenienti da 48 paesi, daranno la caccia ai due titoli iridati in palio sui campi del piccolo comune canadese di Desbiens. Il commissario tecnico Riccardo Capaccioni si affiderà ancora ai protagonisti dell'ultimo Europeo per tentare l'impresa che all'Italia riuscì per la prima volta, proprio in Canada, a Quebec, nel 1975, grazie ai genovesi Giovanni Serando, Salvatore Pau, Mario Carioli, e poi ripetuta nel 1978 e 1979, rispettivamente a Mons, in Belgio, e Southampton, in Inghilterra. Da allora la selezione azzurra ha collezionato cinque medaglie di bronzo, l'ultima nel 2012 a Marsiglia, con Alessio Cocciolo, Fabio Dutto, Gianni Laigueglia e Diego Rizzi. Nonostante la crescita dei valori tecnici a livello mondiale, la nazione da battere resta la Francia con i suoi 27 titoli mondiali. Per quanto concerne il tiro di precisione, il cui campionato si disputa dal 2000 (questa è la dodicesima edizione), il nostro Diego Rizzi proverà a vestire quella maglia che nessun atleta italiano è mai riuscito a indossare.

 

Nella foto Fabio Dutto e Diego Rizzi ai World Games dello scorso anno

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });